Allegri avvisa la Juve: “Adesso è più facile cadere”

Massimiliano Allegri è alla prima stagione sulla panchina della Juventus (Getty)

L’allenatore bianconero recupera Tevez ma non vuol sentir parlare di triplete: “Tre punti a Parma ci darebbero un pezzetto di scudetto. I ragazzi stanno facendo un’annata ottima, abbiamo la possibilità di farla diventare eccezionale, ma non è semplice”

“Bisogna avere equilibrio, perché in questo momento è più facile cadere”. L’allenatore della Juventus, Massimiliano Allegri, risponde così ai giornalisti che gli chiedono se il ‘triplete’ – campionato, Coppa Italia, Champions League – sia possibile. “I ragazzi stanno facendo un’annata ottima, abbiamo la possibilità di farla diventare eccezionale, ma non è semplice. Bisogna lavorare molto sui dettagli e fare un passo alla volta”.

“A Parma bisogna fare una partita importante, fare tre punti domani significherebbe conquistare un altro pezzetto di scudetto”. Allegri, tiene alta l’attenzione in vista della sfida di domani: “Mancherebbero otto partite e l’obiettivo si avvicinerebbe – aggiunge il tecnico bianconero -, ma serve una fare una partita importante. Quindi andrà in campo la formazione migliore, perché credo sia una partita quasi decisiva per il campionato”.

Tevez c’è, Pirlo quasi. La Juventus recupera gli infortunati in vista delle prossime partite. Contro il Parma, domani al Tardini, l’attaccante argentino sarà a disposizione. Non ci sarà ancora, invece, il centrocampista, pronto a tornare in campo martedì in Champions League col Monaco. “Tevez sta bene ed è a disposizione – conferma Massimiliano Allegri nella conferenza stampa di vigilia della sfida di campionato con gli emiliani -. Si è già riposato a Firenze. Domani non ci sarà ancora, invece, Pirlo, ma sarà a disposizione martedì contro il Monaco”. Un rientro, quello del centrocampista, che il tecnico definisce “fondamentale”. Da valutare le condizioni di Lichsteiner – “lo farò oggi” – resta ai box Barzagli: “Ha un affaticamento al polpaccio, normale avere qualche acciacco dopo otto mesi di inattività, ma l’importante – conclude Allegri – è essere bravi a fermarsi al momento giusto per evitare l’infortunio serio. Valuteremo se recupererà per il Monaco”.

Fonte: SkySport

Commenti

Questo articolo è stato letto 170 volte