Milan, Inzaghi suona la carica: ”Pronto a restare, convinto che vinceremo”

MILANO – “E’ una partita fondamentale per noi e sono sicuro che vinceremo”. Filippo Inzaghi carica la squadra in vista del posticipo di domenica sera contro la Sampdoria, match fondamentale per le speranze europee dei rossoneri, distanti 7 punti in classifica dai blucerchiati.

“GIOCHIAMO DA MILAN” – Un’occasione da non fallire per il Milan, reduce da due vittorie consecutive in campionato. Inzaghi è ottimista: ”Abbiamo lavorato bene, i giocatori sono carichi. I risultati positivi ci hanno dato maggiore sicurezza e serenità, tutto questo ci ha agevolato. Dobbiamo giocare da Milan”. L’ex tecnico della Primavera non dimentica però le critiche delle ultime settimane: “Siamo consci del fatto che se dovesse andare male una partita tornerebbero fuori tutti i problemi di qualche tempo fa. Purtroppo nel calcio anche se giochi bene non sempre vinci, speriamo che sia una gara positiva”. E’ stato comunque importante ritrovare quasi l’intera rosa a disposizione: ”Con gli infortuni che abbiamo avuto dovevamo fare meglio – aggiunge Inzaghi -, ora però il valore degli allenamenti è cambiato, quando c’è concorrenza gli allenamenti diventano ancora più intensi”.

“EL SHAARAWY SEMPRE QUI” – Si torna a parlare di El Shaarawy e del suo futuro, dopo il desiderio del presidente del Genoa, Enrico Preziosi, di riportare a Marassi il ‘Faraone’: “Starà sempre al Milan – dice Inzaghi -, gli auguro di stare bene, perché è un grande campione ed è un ragazzo giovane”. E su Menez: ”Io non voglio prendermi meriti sulla stagione di Jeremy, è stata brava la società a capire le sue qualità. Io avevo solo chiesto di poter parlare con lui e lui mi aveva dato la sua disponibilita’ a giocare in tutti i ruoli dell’attacco e lo ha fatto”.

“SU MIHAJLOVIC CHIACCHIERE DA BAR” – Domenica sera Inzaghi incrocerà il collega Sinisa Mihajlovic, che (insieme a Maurizio Sarri) è l’allenatore da molti indicato come futura guida del Milan. L’attuale tecnico rossonero però taglia corto: “Sono chiacchiere da bar che vanno avanti da due mesi e ogni settimana cambiano i nomi, mi fa sorridere. Con Sinisa siamo molto amici, non ho sentito cosa ha detto, ma poco a poco anche io farò la gavetta”. Inzaghi ribadisce dunque di volersi tenere stretta la panchina del Milan: “Voglio ripagare l’ambiente: quando ho un a giornata un pò difficile mi basta uscire di casa per capire cosa la gente pensa di me. Cercherò sempre di dare soddisfazioni al presidente al signor Galliani e a tutti i tifosi. Ho il contratto per un altro anno – conclude -, se il Milan vuole andare avanti con me sono pronto a farlo con voglia e affetto”.
 

milan ac

serie A
Protagonisti:
filippo inzaghi
Fonte: Repubblica

Commenti