A Klopp piace il Napoli e a De Laurentiis piace Klopp

kloppQuale futuro per il Mago?Inghilterra? Spagna? Italia? Nessuna certezza per ora, se non quella che l’anno prossimo JurgenKlopp siederà su una panchina. Lo ha detto lui stesso, escludendo la possibilità di un anno sabbatico come ventilato invece dalla Bildnell’indiscrezione che ha preceduto di qualche ora la conferma ufficiale del divorzio dal Borussia Dortmund a fine stagione.  Gli scenari sono molteplici. Quello più accreditato secondo i bookies porta in Inghilterra. Al Manchester City che, salvo ripensamenti dirigenziali, a giugno si separerà da Pellegrini. Le quote per le scommesse sono in netto calo: se prima dell’annuncio si viaggiava a 6,00 ora si è scesi sino a 2,10. Ma proprio l’ipotesi City porta con sè una considerazione che apre un’altra prospettiva, quella italiana. Perché uno dei candidati a sostituire Pellegrini è Rafa Benitez. Napoli, il San Paolo, lo stadio di Maradona: suggestioni molto forti per Klopp che a più riprese ha pubblicamente manifestato l’attrazione per la Serie A e per l’ambiente azzurro. Manifestazioni di interesse corrisposte in pieno da De Laurentiis che cerca anche allenatori stranieri: Klopp piace. Il resto è fatto di chiacchiere. Perché un nome come quello di Klopp lo si trova facilmente accostato, oggi specialmente, a top club come Real, Arsenal, Liverpool e, tornando in Italia, a Milan e Roma. Rumors, appunto. Voci per scommettori e bookies. Molto meno accreditate rispetto alle prime due piste. Ipotesi, al momento. Ma con degli abboccamenti già avvenuti che promettono nuovi sviluppi.

fonte – sportmediaset

Commenti
avatar

Tilde Schiavone

Sono una persona che riesce a star bene con se stessa solo se intorno a lei c' è armonia, questo è il motivo per cui cerco di risolvere i conflitti esistenti tra le persone che mi circondano;non amo i gioielli, specialmente quelli costosi, preferisco gli accessori di poco valore; non amo ricevere in regalo i fiori recisi: preferisco ammirarli nei giardini dove compiono il loro naturale ciclo vitale e non nei vasi dove hanno vita breve..Amo il blues,il canto del dolore, e il mio sogno è raggiungere un giorno quei luoghi che lo hanno visto nascere; Amo gli indiani d' america, la loro spiritualità e la loro cultura. non vivrei senza i dolci e la pizza. Sono campanilista, napolista, meridionalista ...maradonista. Adoro gli animali, ritengo che non siano loro le bestie e sono vegetariana. Non mi piace parlare, quel che sento preferisco scriverlo, so esprimermi meglio con una penna in mano anziché dinanzi a un microfono, amo inoltre il folclore della mia terra e cerco, attraverso l' Associazione Culturale Fonte Nova d cui sono Presidente, di preservarlo e diffonderlo ... e duclis in fundo AMO LA MIA NAPOLI, senza se e senza ma, ringrazio Dio perchè ha fatto sì che nelle mie vene scorresse il sangue del Sud!