Barbara: “Cina fondamentale”. Galliani: “Siamo con Pippo”

Barbara Berlusconi e Adriano Galliani hanno parlato di stadio e futuro del Milan a margine di un evento organizzato da uno sponsor (Getty)

I due amministratori delegati del Milan hanno parlato di futuro e stadio di proprietà. Sulla possibile cessione societaria, la Berlusconi: “Sono vincolata a un patto di riservatezza”. Confermato invece Inzaghi: “Può dormire sereno”

No comment sul futuro societario. Avanti tutta, invece, per lo stadio di proprietà. Barbara Berlusconi, ha parlato a margine di un evento organizzato da uno sponsor del Milan. Accanto a lei Adriano Galliani, che ha parlato invece del futuro di Inzaghi e del derby ormai alle porte. “Futuro societario del Milan? Come amministratore delegato ho firmato un patto di riservatezza e quindi non posso rispondere”, ha detto la Berlusconi. Confermando di fatto che contatti per la cessione di quote della società rossonera, vanno avanti.

Questione stadio – L’amministratrice del Milan ha parlato anche della questione stadio. L’idea è quella di coinvolgere diversi partner nella realizzazione di un nuovo impianto di proprietà in zona Portello a Milano. “Siamo in attesa dell’esito del bando di Fiera Milano”, ha aggiunto. Se la risposta sarà positiva, “contatteremo tutte le società che ci hanno affiancato in questi anni e chiederemo loro di stare con noi per questo progetto”.

L’incontro con Thohir – “Lo stadio è un progetto fondamentale per il club e importante per la città. Ora siamo concentrati sull’area del Portello, ci sono altre possibilità ma ora non le abbiamo previste. Abbiamo presentato un progetto ottimo, in questo momento non ci vogliamo porre molte domande nè dare risposte precise. Dovranno essere fatte valutazioni precise e – ha annunciato – a breve incontreremo il presidente dell’Inter Thohir per parlare di San Siro, perché ci sono tanti ragionamenti da portare avanti in vista della finale di Champions League del 2016”.

Un occhio al mercato cinese – “Il mercato internazionale è un passaggio fondamentale per il brand rossonero, il Milan ha sempre avuto una vocazione internazionale. In questo momento storico l’Asia è un  traguardo importante, siamo molto presenti e siamo tra i primi club in qualità di interesse e numero di tifosi. Per noi guardare alla Cina lo riteniamo un mercato fondamentale”, ha detto inoltre Barbara Berlusconi.

Galliani: “Siamo tutti con Inzaghi” – “Lo spogliatoio di Milanello è con Filippo Inzaghi e questa è la miglior premessa affinché i risultati  possano arrivare”, l’altro amministratore delegato rossonero, Adriano Galliani, ha risposto così a una domanda sul futuro dell’allenatore rossonero. “Mi occupo di calcio da tanti anni e ho imparato una cosa, a capire quando lo spogliatoio è a favore e quando è contro l’allenatore, ed è un fatto fondamentale. Inzaghi sta facendo bene ed ha tutta la fiducia della società, del presidente e di tutti noi. Può dormire sereno e tranquillo, certamente qualche buon  risultato aiuta come in tutte le cose della vita”.

Derby – Sulla sfida all’Inter, ormai alle porte, Galliani spiega: “Il derby ha un fascino che prescinde da qualche punto in più o in meno in classifica. Puoi essere primo o secondo, abbiamo fatto anche un derby di semifinale di Champions League nel 2003 e poi la finale con la Juventus, ma abbiamo avuto anche un derby importantissimo nel 2011 quando ci giocammo lo scudetto con l’Inter seconda. Poi c’è stata la Supercoppa italiana -. Insomma, ci sono stati tantissimi derby, più o meno belli, di altissima e di media classifica, resta comunque una grande partita giocata alla presenza di tifosi, unico caso in Italia, che vanno allo stadio assieme e tornano assieme. Il derby di Milano ha questa cosa unica nel nostro paese della non divisione tra tifosi. Non è mai successo alcun tipo di incidente né prima, né durante e né dopo le partite e di questo dobbiamo essere orgogliosi”.

Fonte: SkySport

Commenti

Questo articolo è stato letto 224 volte