Pastore: “Difficile un ritorno di Reina a Napoli, Benitez, il ritiro e il Dnipro, momento clou”

pastore-ROSARIO PASTORE, giornalista, firma storica de ‘La Gazzetta dello Sport’, è intervenuto a “NAPOLI MAGAZINE”, su Radio Punto Zero, trasmissione radiofonica dedicata al Calcio Napoli, che approfondisce i temi proposti sul web da NapoliMagazine.com, in onda dal lunedì al venerdì, dalle 14.30 alle 16.00, condotta da Michele Sibilla e Antonio Petrazzuolo. Ecco quanto ha affermato: “Il congelatore funziona bene anche in casa Platini perché dopo aver visto gli arbitraggi delle partite tra Juventus e Monaco o riconosciamo che i bianconeri hanno tanta fortuna o che… il congelatore funziona bene e non aggiungo altro. Dobbiamo dire che per una volta anche il Napoli è stato fortunato pescando il Dnipro e non la Fiorentina che, casomai sarebbe bello affrontare in finale. La finale tra azzurri e viola sarebbe anche un’ottima occasione per onorare la memoria di Ciro Esposito. Volevo tornare sulla partita con il Wolfsburg perché ho sentito qualche commento del tipo che il Napoli ha sofferto perché è stato interrotto il ritiro ebbene, nonostante abbia criticato spesso Benitez, devo dargli ragione invece su come considera questo tipo di provvedimento. Comunque, credo che all’allenatore spagnolo vada riconosciuto un merito, aver rivisto qualcosa delle sue convinzioni tecniche, tattiche e di gestione del gruppo ed i risultati li stiamo vedendo tutti. Il Napoli ora deve credere sia al recupero in campionato che alla vittoria dell’Europa League. Per quanto riguarda il campionato, la nuova impostazione della squadra dimostra che gli azzurri possono avere anche una marcia in più rispetto alla concorrenza che potrebbe anche non reggere fino alla fine. Bisogna provarci e basta. Pensare ad un ritorno di Pepe Reina a Napoli mi riesce un po’ difficile. Scusatemi se faccio un po’ di pubblicità ad un libro che merita tanto l’attenzione di tutti e che si chiama ”Dov’è la vittoria” ed è scritto da Angelo Forgione che, con una sensibilità unica, ha affrontato il tema del calcio”.

 

Commenti
avatar

Tilde Schiavone

Sono una persona che riesce a star bene con se stessa solo se intorno a lei c' è armonia, questo è il motivo per cui cerco di risolvere i conflitti esistenti tra le persone che mi circondano;non amo i gioielli, specialmente quelli costosi, preferisco gli accessori di poco valore; non amo ricevere in regalo i fiori recisi: preferisco ammirarli nei giardini dove compiono il loro naturale ciclo vitale e non nei vasi dove hanno vita breve..Amo il blues,il canto del dolore, e il mio sogno è raggiungere un giorno quei luoghi che lo hanno visto nascere; Amo gli indiani d' america, la loro spiritualità e la loro cultura. non vivrei senza i dolci e la pizza. Sono campanilista, napolista, meridionalista ...maradonista. Adoro gli animali, ritengo che non siano loro le bestie e sono vegetariana. Non mi piace parlare, quel che sento preferisco scriverlo, so esprimermi meglio con una penna in mano anziché dinanzi a un microfono, amo inoltre il folclore della mia terra e cerco, attraverso l' Associazione Culturale Fonte Nova d cui sono Presidente, di preservarlo e diffonderlo ... e duclis in fundo AMO LA MIA NAPOLI, senza se e senza ma, ringrazio Dio perchè ha fatto sì che nelle mie vene scorresse il sangue del Sud!