Petrazzuolo: “Napoli-Dnipro, bene così, il “business plan”? Un tormentone”

petrazzuoloIl dir. ANTONIO PETRAZZUOLO è intervenuto a “NAPOLI MAGAZINE”, trasmissione radiofonica dedicata al Calcio Napoli, che approfondisce i temi sul Calcio Napoli proposti da NapoliMagazine.com, in onda dal lunedì al venerdì, su Radio Punto Zero, dalle 14.30 alle 16.00, per il consueto punto sugli azzurri. Ecco quanto ha affermato: “Il passaggio nella semifinale di Europa League è un traguardo importante per gli azzurri, non è stata una passeggiata. Il Wolfsburg ha creato qualche problema soprattutto nel secondo tempo. Ho ascoltato attentamente le parole di Benitez in press conference, dopo la partita. La continua richiesta del business plan ad Aurelio De Laurentiis per valutare una sua eventuale permanenza è ormai un tormentone. Al di là di quello che può essere il rapporto tra i due, credo che sia giusto fare il bene del Napoli, in ogni caso, celebrando col sorriso sulle labbra le vittorie che si stanno conseguendo. Il Dnipro è un avversario ostico, ma alla portata degli azzurri. Il ritorno si giocherà fuori casa, per cui sarà importante chiudere il discorso il 7 maggio al San Paolo. Contro la Sampdoria vedremo un Napoli che cercherà di vincere come accaduto contro il Cagliari. La Sampdoria non ha convinto la settimana scorsa, vuole recuperare il terreno perduto. Gli azzurri però vogliono confermarsi. Per fare ciò ripartiranno dall’undici che bene ha fatto in Sardegna, senza lo squalificato Maggio che dovrebbe essere sostituito da Mesto, che sembra in vantaggio su Henrique. Per il resto Higuain prima punta, con Callejon, Gabbiadini e Insigne titolari. Le alternative a questi ultimi due sono Hamsik e Mertens, che però hanno giocato dal primo minuto in Europa League. A centrocampo fondamentale la presenza di Gargano, in difesa dovrebbe esserci Koulibaly”.

Commenti
avatar

Tilde Schiavone

Sono una persona che riesce a star bene con se stessa solo se intorno a lei c' è armonia, questo è il motivo per cui cerco di risolvere i conflitti esistenti tra le persone che mi circondano;non amo i gioielli, specialmente quelli costosi, preferisco gli accessori di poco valore; non amo ricevere in regalo i fiori recisi: preferisco ammirarli nei giardini dove compiono il loro naturale ciclo vitale e non nei vasi dove hanno vita breve..Amo il blues,il canto del dolore, e il mio sogno è raggiungere un giorno quei luoghi che lo hanno visto nascere; Amo gli indiani d' america, la loro spiritualità e la loro cultura. non vivrei senza i dolci e la pizza. Sono campanilista, napolista, meridionalista ...maradonista. Adoro gli animali, ritengo che non siano loro le bestie e sono vegetariana. Non mi piace parlare, quel che sento preferisco scriverlo, so esprimermi meglio con una penna in mano anziché dinanzi a un microfono, amo inoltre il folclore della mia terra e cerco, attraverso l' Associazione Culturale Fonte Nova d cui sono Presidente, di preservarlo e diffonderlo ... e duclis in fundo AMO LA MIA NAPOLI, senza se e senza ma, ringrazio Dio perchè ha fatto sì che nelle mie vene scorresse il sangue del Sud!