Casale: “Benitez ha commesso degli errori”

Benitez_DMF_3745 Napoli-Volfsburg 23/4/2015 foto De MartinoPASQUALE CASALE, ex centrocampista del Napoli, allenatore, è intervenuto a “NAPOLI MAGAZINE”, su Radio Punto Zero, trasmissione radiofonica dedicata al Calcio Napoli, che approfondisce i temi proposti sul web da NapoliMagazine.com, in onda dal lunedì al venerdì, dalle 14.30 alle 16.00, condotta da Michele Sibilla e Antonio Petrazzuolo. Ecco quanto ha affermato: “E’ stato un dramma perché c’era tanto ottimismo, forse troppo, che ci faceva sognare. Speravamo fosse fatta già al momento del sorteggio, ma la realtà è stata ben diversa. Purtroppo, ho avuto delle perplessità già all’andata dopo aver fallito la possibilità di chiuder il discorso qualificazione. Il Napoli aveva puntato su questa coppa per arrivare alla qualificazione diretta in Champions, anche se abbiamo ancora una possibilità in campionato e se i giocatori vogliono dimostrare di essere grandi non devono fallire. Il Napoli è arrivato a Kiev con un atteggiamento ed una mentalità sbagliati. L’errore che si fa spesso, è scindere gli aspetti tecnici da quelli mentali, per vincere certe partite ci vuole soprattutto mentalità. Anche Benitez ha commesso degli errori, l’ultimo, quando ha interrotto il ritiro che invece, aveva compattato la squadra che stava ottenendo ottimi risultati. Non è un caso che questa squadra giochi le peggiori partite contro le squadre piccole. Perché Zapata in tribuna e Hamsik in panchina? Con il colombiano devo per forza immaginare qualche rottura nei rapporti. Dobbiamo solo sperare che in questi 15 giorni che restano, si impegnino al massimo”.

 

Commenti
avatar

Tilde Schiavone

Sono una persona che riesce a star bene con se stessa solo se intorno a lei c' è armonia, questo è il motivo per cui cerco di risolvere i conflitti esistenti tra le persone che mi circondano;non amo i gioielli, specialmente quelli costosi, preferisco gli accessori di poco valore; non amo ricevere in regalo i fiori recisi: preferisco ammirarli nei giardini dove compiono il loro naturale ciclo vitale e non nei vasi dove hanno vita breve..Amo il blues,il canto del dolore, e il mio sogno è raggiungere un giorno quei luoghi che lo hanno visto nascere; Amo gli indiani d' america, la loro spiritualità e la loro cultura. non vivrei senza i dolci e la pizza. Sono campanilista, napolista, meridionalista ...maradonista. Adoro gli animali, ritengo che non siano loro le bestie e sono vegetariana. Non mi piace parlare, quel che sento preferisco scriverlo, so esprimermi meglio con una penna in mano anziché dinanzi a un microfono, amo inoltre il folclore della mia terra e cerco, attraverso l' Associazione Culturale Fonte Nova d cui sono Presidente, di preservarlo e diffonderlo ... e duclis in fundo AMO LA MIA NAPOLI, senza se e senza ma, ringrazio Dio perchè ha fatto sì che nelle mie vene scorresse il sangue del Sud!