PALLANUOTO – La Rari Nantes chiude con un ko

Rari Nantes-OssidianaRari Nantes: Pirone, Acunzo, G. Perna, Maglitto, Rivellino, R. Perna 1, Ciniglio, Marlino 2, Severino, Tomassetti, Busiello, Politelli 3, Talamo. All. Marsili

Ossidiana: Vinci, Mantineo, Tripodo, Nucita 1, Abbaleo, Blandino 4, Cannizzaro, Isaja, Rinaldi, Paratore 2, Falvo D’Urso, Centorrino, Vinci. All. Germanà

Arbitro: Ibba

Note: parziali 1-2; 1-0; 2-4; 2-1. Usciti per tre falli Talamo (R) e Nucita (O). Vinci ha parato due rigori: a Politelli nel primo tempo e a Marlino nel secondo. Spettatori 50 circa.

La Races Rari Nantes Napoli saluta il campionato con una sconfitta. I ragazzi di Marsili si arrendono alla Scandone ad un’Ossidiana a caccia di punti salvezza, perdendo sul punteggio di 6-7 una partita mal giocata, condita da errori e scelte affrettate. Un’ultima prova da dimenticare, insomma, sintesi perfetta di un’annata da archiviare in fretta, raddrizzata fortunatamente dal blitz della settimana precedente in casa del Basilicata valso la salvezza.

Rari Nantes in acqua con tante seconde linee, ma l’entusiasmo in avvio è tutto di marca messinese. Paratore e Blandino firmano subito il primo allungo per l’Ossidiana, riacciuffata sul 2-2 a metà secondo tempo da due reti di Politelli. Si segna pochissimo, gli errori nella costruzione dell’azione e nella finalizzazione sono innumerevoli, poi nel terzo parziale i siciliani aggiustano la mira e tornano a dettar legge. Blandino – quattro reti – è il giocatore più prolifico per l’Ossidiana, che a 8′ dal termine torna a condurre di due (4-6). La Races, passata anche in vantaggio in precedenza sul momentaneo 4-3, si sveglia troppo tardi e nell’ultima frazione non riesce ad evitare la sconfitta, nonostante un paio di prodezze di Marlino. Finisce 6-7, con l’Ossidiana proiettata ai playout e la Rari Nantes verso una ricostruzione che dovrà consentire di coltivare programmi ambiziosi.

Onestamente sono molto deluso, speravo in una prova d’orgoglio”, ammette al termine della partita Elios Marsili. “Con l’Ossidiana avevamo perso all’andata, senza considerare la brutta storia della partita non giocata e recuperata in seguito. Credevo che queste fossero motivazioni sufficienti per giocare tutto un altro tipo di partita, ma evidentemente mi sbagliavo. È tutta un’annata che commettiamo certi tipi di errori – conclude il tecnico rarinantino – ed è arrivato il momento di costruire per bene il futuro”.

Risultati e classifiche serie B – girone 4 sono consultabili al link:

http://www.federnuoto.it/discipline/pallanuoto/campionato-b-maschile.html?view=calendario&fas=59&grn=73&giornata=18

Commenti