Malagò: “Roma-Lazio? ADL e Agnelli hanno ragione a protestare”

Malago

Il derby di lunedì 25 maggio era, e resta, un punto di scontro che vede coinvolte Lazio e Roma (ovvio), ma anche Juventus e Napoli. C’è la bagarre Champions League da affrontare, la protesta della Roma e del Napoli, e c’è anche la posizione della Juventus, con la finale di Berlino alle porte, da tenere presente. E il presidente del Coni Malagò interviene per dire che lo spostamento del derby mina la credibilità del sistema.

“Questa scelta -dice- mina in termini di credibilità e valutazioni perché quando si fanno delle eccezioni, ci saranno anche delle considerazioni che le giustificano, ma l’opinione pubblica non le prende bene e non reagisce bene”.
“La Lega di Serie A ha avocato a sé il diritto e dovere di spostare questa partita di campionato che ulteriormente mette le nostre strutture in difficoltà perché è un giorno feriale, ma dal mio punto di vista è stato fatto bene se tutti erano d’accordo, assolutamente no se non solo le due squadre del derby ma le altre due squadre non condividevano la scelta. E’ una partita che si gioca a tre”.
Cioé Napoli e Juventus che hanno protestato per l’anticipo del loro match, invece, a sabato. “E’ comprensibile l’istanza del presidente De Laurentiis e del presidente Agnelli che ho sentito e che ha rispettato tutto l’anno la regola e l’impegno di giocare sempre il mercoledì e la domenica. Ha tutto il diritto di non cambiare la data”.

sportmediaset.it

Commenti