Fabrizio Corsi: “Sarri è un po’ ostinato nelle sue scelte ma questo può essere anche un suo punto di forza”

corsiA Radio Crc nella trasmissione “Si gonfia la rete” di Raffaele Auriemma è intervenuto Fabrizio Corsi, presidente dell’Empoli

Non so se Sarri verrà a Napoli, ho espresso la mia felicità per lui se la notizia fosse vera. Tra lunedì e martedì approfondiremo il discorso allenatore, il profilo di Giampaolo potrebbe essere quello giusto. Anche De Zerbi è un ragazzo molto bravo e promettente. Sarri è una persona educata e rispettosa, sono convinto che darebbe organizzazione al Napoli.

Ho una cultura sportiva che va contro i nomi ma se i nomi sono Higuain e Dybala si tratta di campioni certi. Io riesco a dare una valutazione del lavoro dell’allenatore, in generale in Italia nel nostro campionato c’è una differenza in negativo rispetto a sette, otto anni fa. Non è possibile che l’Empoli in due gare con grandi club abbia costruito dieci, dodici palle gol, non c’è stata organizzazione tattica, per questo non mi baso sui nomi che spesso sono tanto fumo e niente arrosto. Può essere che un allenatore abbia tutti calciatori che sono delle Ferrari che sanno stare in campo senza che nessuno gli insegni nulla. Credo per esempio nel lavoro di Guardiola, è tanto arrosto e niente fumo. L’allenatore deve metterci tanto sul campo durante la settimana, a prescindere dai giocatori che ha.

La Juventus è un esempio di organizzazione e di concentrazione da parte dei giocatori e la società è professionale, è la migliore. Dieci punti di differenza tra il club bianconero e le altre squadre è tanto.

Sarri è un po’ ostinato nelle sue scelte ma questo è anche una forza dell’allenatore. Anche Maurizio ha margine di errore ma è esiguo, è una persona preparata e attenta. La stampa parla di allenatori da marzo, mentre della quotidianità fatta di cosa fa una squadra sul campo non ne parla nessuno. Il pubblico evidentemente ha interesse per certi argomenti ma io da uomo di calcio sarei più interessato per esempio al modo di gestire le squadre, di organizzare il gioco.

Valdifiori al Napoli? Non saprei, bisogna capire prima se Sarri sarà davvero l’allenatore del Napoli. Ho l’impressione che per concretizzare qualcosa si dovrà aspettare la prossima settimana. Il calciatore deve trovare gli accordi, è una situazione che ci riesce anche difficile gestire”.

 Il presente comunicato è stato inviato da Crc. Si declina ogni responsabilità dal contenuto dello stesso

Commenti

Questo articolo è stato letto 671 volte