Nuovo tecnico, nuovo Hamsik: con Sarri il campione slovacco ritrova il sorriso

hamsik dimaroNuovo tecnico, nuovo Hamsik. O meglio vecchio Hamsik, quello vero, dei primi sei anni di Napoli, prima dell’arrivo di Benitez. Lo slovacco di nuovo il vero leader e l’uomo simbolo del Napoli. Sarri gli ha cambiato posizione e lo ha riportato al suo ruolo naturale: lo schiera da esterno sinistro di centrocampo e cioè dove più gli piace e può esaltare al meglio le sue qualità. Lo slovacco gioca un passo più indietro alla linea degli attaccanti, sicuramente non da trequartista e cioè nel ruolo in cui per due anni lo ha ingabbiato Benitez. Marek di nuovo libero di poter sfruttare i suoi inserimenti in verticale per proporsi al tiro e non più spalle alle porta e con un difensore incollato e cioè nella situazione proposta dal modulo Rafa nei suoi due anni a Napoli. Lo sta provando così il nuovo tecnico nelle prime partitine e le risposte positive sono già arrivate con una sua presenza più viva e costante nel gioco e con gli inserimenti in profondità che non si vedevano più.

Il Mattino

Commenti

Questo articolo è stato letto 687 volte