Fiorentina, Borja Valero: “Sarà difficile fare meglio di Montella”

MOENA (Trento) – E’ il giorno di Borja Valero. Il centrocampista spagnolo, simbolo della tifoseria viola, ha parlato dal ritiro in Val di Fassa. Da quando è arrivato a Firenze è uno dei leader della Fiorentina che fu di Vincenzo Montella. E di quella che sarà targata Paulo Sousa. Dopo il pareggio contro gli ungheresi Gyirmot Gyor, la squadra stamattina ha riposato, per poi presentarsi in campo proseguendo la preparazione. Sabato alle 17.30 la terza e ultima amichevole del ritiro, contro la neo promossa Carpi. Nel frattempo il calciomercato dei viola inizia a farsi interessante. Centrocampo e fascia destra le zone più gettonate: Walace del Gremio, Sabelli del Bari e Gilberto del Botafogo sono i nomi più caldi. Con Mario Gomez che dopo le voci dei giorni scorsi che lo accostavano ai turchi del Besiktas, si è preso una pausa per riflettere su cosa sia meglio per lui. Il tedesco vorrebbe rimanere a Firenze per riscattare le ultime due stagioni decisamente negative, ma la Fiorentina non può più permettersi di mantenere un ingaggio così pesante (9 min di euro lordi all’anno). Col caso Salah che continua a trascinarsi, domani potrebbe essere decisivo l’intervento (e l’arrivo) del patron Andrea Della Valle a Moena. Chissà che non possa sbloccare proprio lui questa situazione.

BORJA VALERO: “DIFFICILE FARE MEGLIO” – Dalla sala stampa del campo sportivo Benatti lo spagnolo riparte dal tecnico portoghese, Paulo Sousa: “E’ un allenatore espressivo, che parla tantissimo sia in allenamento che in campo”, rivela Borja Valero. Che poi però torna sull’esonero di Vincenzo Montella: “Mi ha sorpreso tutta questa vicenda perché abbiamo iniziato tutti un percorso con lui. Credo che sarà difficile fare meglio di quanto ottenuto negli ultimi tre anni con Vincenzo”. Però nessun rimpianto, specie per quelle finali sfiorate. Quasi accarezzate sia in coppa Italia che in Europa League: “Sono soddisfatto di quanto fatto a livello personale e di squadra, ho entusiasmo nonostante non lo mostri. Adesso aspettiamo nuovi rinforzi, è  sempre difficile iniziare quando c’è una nuova realtà”. Chissà che questo non sia l’anno giusto per vedere in campo, finalmente, la coppia Rossi-Gomez: “Giuseppe è ancora un po’ ciccione (ride, ndr) però spero torni in forma il prima possibile. Gli voglio bene e quando in campo sorride, sorridiamo tutti. Mario è riservato, spesso non traspare ciò che in realtà prova”. Infine una battuta sul centrocampo: “Con Aquilani e Pizarro abbiamo perso molto però ripartiamo da giovani interessanti. E da Vecino, che è uno dei migliori”.
 

serie A

Fiorentina
Protagonisti:
Borja Valero
Fonte: Repubblica

Commenti

Questo articolo è stato letto 228 volte