Lazio, la Fiorentina rompe il patto: si complica per Milinkovic-Savic

ROMA – Altro che “patto di non belligeranza”. La Viola ‘viola’ (appunto) l’accordo con la Lazio di non giocare al rialzo e prova l’ultimo tentativo in extremis per Milikovic-Savic.

MILINKOVIC-SAVIC, GLI AGENTI IN BELGIO PER LA DECISIONE – Gli agenti del ragazzo in serata saranno ricevuti dal Genk, dovranno comunicare la tanto agognata scelta: uno dei suoi rappresentanti, l’ex calciatore Mateja Kezman, ha lasciato intendere la sua preferenza per la Lazio, ecco perché i dirigenti del club gigliato hanno deciso di provare un estremo assalto con un nuovo viaggio in Belgio. Tenteranno di persuadere il giocatore e di far pendere la bilancia verso Firenze. L’atteggiamento, ovviamente, non è piaciuto alla società biancoceleste, che attenderà fino a venerdì la decisione di Milinkovic-Savic, poi si muoverà di conseguenza su piste alternative già individuate. Per Kishna invece non dovrebbero esserci sorprese dell’ultima ora e a breve è attesa l’ufficialità dell’operazione.

FELIPE ANDERSON SI PRENDE LA MAGLIA NUMERO DIECI – Intanto nel centro sportivo di Formello si decidono i nuovi numeri di maglia. La Dieci lasciata libera da Ederson trova subito un nuovo proprietario: è Felipe Anderson, d’accordo con il resto dello spogliatoio, a partire da questa stagione, indosserà lo stesso numero che aveva in Brasile. Il suo 7 se lo prenderà Ravel Morrison: in un primo momento aveva scelto il 4 (ora passato sulle spalle dell’ex Barcellona Patric) ma appena si è presentata l’occasione ne ha subito approfittato.

ss lazio

serie A
Fiorentina
Protagonisti:
milinkovic-savic
Fonte: Repubblica

Commenti