Inter-Real Madrid 0-3: Jesè, Varane e Rodriguez stendono i nerazzurri in Cina

GUANGZHOU – Lavori in corso è il cartello affisso sull’Inter di Roberto Mancini. Dopo la sconfitta contro il Milan dell’amico Sinisa Mihajlovic, al “Tianhe Stadium” di Guangzhou i nerazzurri cedono per 3-0 di fronte al Real Madrid di Rafa Benitez. Dall’ennesima amichevole di lusso, valida per l’International Champions Cup, giungono comunque segnali chiari per il tecnico di Jesi. Su tutti la conferma che Kovacic può bene figurare nel ruolo di regista e il constatare che ancora è vistoso il divario tecnico con i blancos di Spagna, praticamente al completo, fatta eccezione per gli acciaccati Modric e Benzema, tenuti a riposo dall’ex allenatore del Napoli. Se l’Inter ha mostrato maggiore intraprendenza in attacco rispetto alle precedenti uscite, da rivedere, invece, il reparto difensivo, apparso più volte troppo “largo” e distratto, propiziando le segnature avversarie, con un passivo anche troppo pesante per Ranocchia e compagni.

AVVIO FRENETICO, HANDANOVIC PARA SU RONALDO – L’avvio di partita è quasi frenetico. Nemmeno due minuti ed Hernanes sulla sinistra mette con il goniometro la palla per Icardi che non arriva per un soffio. Due minuti più tardi Kovacic allarga per Palacio, che però non riesce a graffiare. Ma in tema di velocità, il Real Madrid in campo ne ha molta a disposizione. Con Jesé che in ripartenza mette in apprensione Handanovic. O, ancora, con Cristiano Ronaldo, che incrocia di sinistro, senza chiamare all’intervento il portiere sloveno. E’ un botta e risposta in questa fase: al 13′ uno scambio Icardi-Hernanes-Icardi viene interrotto sul più bello dell’uscita bassa di Keylor Navas. E dalla parte opposta Handanovic è attento sulla punizione di Cristiano Ronaldo, il quale poco dopo in diagonale non trova lo specchio col sinistro.

JESE’ SFRUTTA L’ERRORE DI MURILLO E SBLOCCA IL MATCH – A metà frazione il portiere dell’Inter nega il vantaggio agli avversari, prima parando sul sinistro da fuori di Isco che sbuca in mezzo a una selva di gambe e poi il portiere sventando di piede il tap in di Jesè. Ma prima della mezz’ora il Real passa: Jesé dal cuore dell’area fa andare fuori giri Murillo, libera il sinistro e insacca di precisione. L’umidità e il caldo si fanno sentire (anche in questo caso come nel derby si effettua il time out tecnico per dissetarsi poco dopo la mezz’ora) e il ritmo scende, anche se con l’Inter sbilanciata in avanti le merengues in contropiede sfiorano il raddoppio, con respinta di Handanovic sul sinistro in corsa di Ronaldo, imbeccato da Jesè. L’Inter chiude la frazione in avanti: conclusione di Kovacic di sinistro, bloccata da Keylor Navas, poi attento a deviare una punizione di Hernanes.
 

VARANE RADDOPPIA E JAMES RODRIGUEZ CHIUDE I GIOCHI – A inizio ripresa solo Benitez effettua quattro cambi, tra cui l’esordio fra i pali di Casilla, e il neo entrato Cheryshev si fa subito notare con alcune accelerazioni. Dopo una chance di testa per Ranocchia, che schiaccia troppo, la squadra spagnola colpisce di nuovo, approfittando di un’errata uscita nerazzurra palla al piede. Lucas Vázquez crossa in mezzo per Varane che con un preciso tocco al volo raddoppia. Poi la girandola di cambi a stravolgere le squadre. James Rodriguez, appena aggregatosi al Real dopo le vacanze post Coppa America, prova a fare 3-0 da fermo, ma Handanovic devia. Il gol è rimandato di poco: al colombiano riesce il colpo da fuori area all’89’, con una punizione capolavoro. L’Inter non ha più la forza per reagire e il Real controlla fino alla fine del match senza patemi.
 

INTER – REAL MADRID 0-3 (0-1)
INTER (4-3-1-2): Handanovic; Montoya (21’ st Santon), Ranocchia (37’ st Popa), Murillo (21’ st Andreolli ), Juan Jesus (37’ st D’Ambrosio); Brozovic (9’ st Gnoukouri), Kovacic (36’ st Taider), Kondogbia (37’ st Nagatomo); Hernanes (21’ st Guarin); Palacio (21’ st Longo), Icardi. (30 Carrizo, 46 Berni, 44 Delgado, 92 Baldini, 93 Dimarco). All. Mancini.
REAL MADRID (4-2-3-1): Keylor Navas (1’ st Casilla); Danilo (17’ st Carvajal), Pepe (1’ st Varane), Ramos (1’ st Nacho), Marcelo (17’ st Arbeloa); Kroos (17’ st Lucas Silva), Casemiro (33’ st Llorente); Ronaldo (1’ st Cheryshev), Isco (33’ st James Rodriguez), Bale (1’ st Lucas Vazquez); Jesè (33’ st Lazo). (9 Benzema, 19 Modric, 24 Illaramendi, 25 Pacheco, 31 Ruben Yanez, 41 Odegarrd). All. Benitez,
ARBITRO: Fu Ming (Cina).
RETI: nel pt 29’ Jesè (R); nel st 11’ Varane (R), 44’ James Rodriguez (R).
AMMONITI: Hernanes (I), Juan Jesus (I) e Arbeloa (R ) per gioco falloso.
ANGOLI: 9-5 per il Real Madrid.
RECUPERO: pt 2’, st 3’.
SPETTATORI: 40mila circa. serie A

Inter
Real Madrid
amichevoli
Protagonisti:
Fonte: Repubblica

Commenti