Scommesse, secondo atto: al via il processo su Savona-Teramo

A roma è in corso il processi Figc sulla partita Savona-Teramo dello scorso 2 maggio

Nel caos delle presunte combine, la Federcalcio vuole vederci chiaro sul match disputato lo scorso 2 maggio, in cui gli abruzzesi ottennero la promozione in B. Il club è deferito per responsabilità diretta (a rischio retrocessione) assieme ai liguri

Ha preso il via a Roma il processo al Calcioscommesse sul caso Savona-Teramo, match disputato lo scorso 2 maggio, in cui gli abruzzesi ottennero la promozione in Serie B. Il Teramo figura deferito per responsabilità diretta (a rischio retrocessione) assieme al Savona.

I tesserati deferiti al Tribunale Federale Nazionale Figc sono Luciano Campitelli (presidente Teramo), Aldo Dellepiane (presidente Savona), Marco Barghigiani (ex collaboratore Savona), Ninni Corda (ex tecnico Barletta e Savona), Marcello Di Giuseppe (ds Teramo) Ercole Di Nicola (ex ds l’Aquila), Davide Matteini (calciatore Luparense San Paolo),  Giuliano Pesce (dirigente), Marco Cabeccia (ex Savona) Enrico Ceniccola (ex collaboratore Savona), Fabio Di Lauro (allenatore).

Tra i club dovranno di rispondere di responsabilità oggettiva Luparense San Paolo Fc, Barletta e L’Aquila. Hanno chiesto di essere ammessi al dibattimento come parti terze Forli’, San Marino, Gubbio e Ascoli.

Fonte: SkySport

Commenti