Gianni Di Marzio: “Contro il Sassuolo, il Napoli non è riuscito a mantenere il risultato. Domenica mi aspetto la reazione”

di marzioLa Redazione diNapoliSoccer.NET ha intervistato in esclusivaGianni Di Marzio. Con l’ex tecnico del Napoli si sono affrontati diversi argomenti, tra i quali: l’analisi sulla sconfitta a Sassuolo, la prossima sfida contro la Sampdoria, il calciomercato e tanto altro ancora.

Di seguito, l’intervista completa.

A Sassuolo, il Napoli ha cominciato male il campionato con una sconfitta. Quali sono stati i principali aspetti negativi di questa partita?

“Quello di non riuscire a mantenere il risultato con calciatori di esperienza. Si è affrontato un Sassuolo che comunque ha una buona squadra e un buon tecnico, ma si è giocato sostanzialmente su un campo neutro. Bisognava cercare di essere piu’ accorti -spiega Gianni Di Marzio a NapoliSoccer.NET-. Sul primo goal ci siamo trovati impreparati, grazie ad un rilancio sbagliato di Albiol. Poi, uno dei 3 centrocampisti doveva andare ad accorciare. E infine Maggio ha sbagliato su Floro Flores”.

L’approccio alla gara è stato eccellente nei primi 15 minuti, poi la squadra è andata progressivamente scemando d’intensità. Tutto ciò è riconducibile alla modalità di preparazione di Sarri oppure il Sassuolo era semplicemente piu’ pronto dal punto di vista atletico?

“A prescindere dalla condizione atletica, il Sassuolo ha giocato bene e ha un’ottima organizzazione di gioco: è una squadra già pronta per il campionato. Poi Di Francesco ha lavorato con gli stessi giocatori. Mentre il Napoli, dopo 15 minuti è calato proprio di concentrazione nell’assimilazione e nella realizzazione degli schemi”.

L’unica nota positiva è stata quella del ritorno al gol di Marek Hamsik. Il calciatore è ritornato al suo vecchio ruolo che in passato lo consacrò. Può essere la stagione della svolta per il capitano azzurro?

“L’anno scorso Benitez lo sostituiva sempre ed è stato il calciatore piu’ sostituito della Serie A. Con Sarri avrà piu’ possibilità di far vedere le sue qualità importati di calciatore che va oltre i 10 gol all’anno”.

Come ha considerato la sostituzione di Higuain con Gabbiadini e quanto ha inciso sul rendimento in avanti lo schieramento fuori ruolo degli esterni d’attacco?

“Higuain non è ancora pronto perché si è allenato poco, quindi è un cambio che c’è. Personalmente come ex allenatore, un calciatore come il Pipita non lo sostituirei mai. L’argentino –continua Gianni Di Marzio a NapoliSoccer.NET  – deve fare una preparazione importante portando il fisico a condizioni tali da rendere al massimo, io non lo cambierei mai, anche per coccolarlo dal punto di vista morale. Mertens, Insigne, Gabbiadini e Callejon sono calciatori che si stanno adeguando ai nuovi canoni tecnici dell’allenatore, sono tutti esterni che vengono schierati come seconde punte o trequartisti. Tutto sommato, forse non sarebbe sbagliato affidarsi al 4-3-3″.

Domenica, gli azzurri affronteranno in casa la Sampdoria che si trova in una condizione psicologica ottimale, grazie alla vittoria contro il Carpi (5-2). Che tipo di partita si aspetta?

“Mi aspetto una reazione del Napoli e la vittoria. Al San Paolo, la Sampdoria non avrà scampo sia dal punto di vista tattico che atletico”.

Calciomercato: cosa manca ancora al Napoli per migliorare e completare l’organico in modo da affrontare al meglio le 3 competizioni?

“Al Napoli –  conclude Gianni Di Marzio a NapoliSoccer.NET – mancano i difensori. Deve migliorare assolutamente la qualità in questo reparto “.

Fonte: NapoliSoccer.NET

Commenti

Questo articolo è stato letto 649 volte