Spalti gremiti a Carciato per gli allenamenti della mattina e poi tifo alle stelle per gli autografi di Allan, Maksimovic e Karnezis

DIMARO-FOLGARIDA (VAL DI SOLE – TRENTINO), 15 LUGLIO 2018 – Una animata mattina della domenica in val di Sole. E quella che ancora una volta hanno vissuto le migliaia di tifosi presenti anche stamani a Dimaro Folgarida per l’allenamento della squadra di Ancelotti. Nel pomeriggio libera uscita per tutti – calciatori e tifosi – ma occhi incollati sul video per la finale del Mondiale. Archiviata la vincente sfida con il Gozzano (4-0) domani si riprende con il solito doppio allenamento quotidiano e in serata tutti Piazza a Dimaro per assistere alle esilaranti gag degli artisti di Made in Sud.
L’amore dei sostenitori azzurri continua ad essere travolgente e scandisce l’allenamento mattutino al campo di Carciato dove il lavoro di Insigne e compagni è accolto da applausi e cori di sostegno. L’Ancelotti mania diventa sempre più una realtà e dagli spalti intonano “Carlo, Carlo” per accogliere il nuovo tecnico.
Ma come in amore non è facile dimenticare la vecchia fiamma e così in tribuna sono apparsi dei volantini che ricordano Maurizio Sarri, ora tecnico del Chelsea con una semplice frase “Hai fatto di un pallone il calcio”. I sentimenti sono il sale dello sport, gli stessi che hanno spinto Jorginho a dedicare sul suo profilo Instagram una lettera ai suoi cinque anni trascorsi a Napoli. “Stat rint o core mi”, è il pensiero del centrocampista italo-brasiliano che ha raccolto i commenti di tanti ex compagni da Hamsik ad Allan, da Chiriches a Rafael.
Senza Jorginho, la regia del Napoli è nelle mani di Hamsik e Diawara. E proprio il giovane talento al termine dell’allenamento mattutino è stato protagonista di una lezione individuale da un maestro d’eccezione come Carlo Ancelotti, ex centrocampista di Roma, Milan e della Nazionale Italiana. Da storico interprete del ruolo ha voluto trasmettere al giovane talento i “segreti del mestiere”, concentrandosi sui movimenti senza palla come la capacità di smarcarsi e sullo sviluppo del gioco nel corto ma soprattutto nel lungo, una delle novità introdotte dal maestro Carlo nella manovra degli azzurri.
L’entusiasmo sì è toccato anche nella sessione d’autografi per il pubblico con protagonisti Allan, Maksimovic e Karnezis, letteralmente avvolti dal calore dei tifosi. A cominciare dai bambini. Al termine dell’allenamento anche Karnezis è stato protagonista di una chiaccherata con il preparatore dei portieri ex Carpi Perrone.
>Gli azzurri hanno potuto usufruire di un pomeriggio di riposo nella domenica in cui gli occhi di tutto il mondo del calcio sono concentrati su Mosca, dove si gioca Francia-Croazia, la finale di Russia 2018. Ieri l’ultimo degli azzurri al Mondiale ha portato a casa la medaglia di bronzo, Mertens con il suo Belgio ha sconfitto l’Inghilterra. Sono stati felici anche i tifosi partenopei al punto che al campo di Carciato sono apparse le bandiere del Belgio. Un omaggio all’amato “Ciro”
Allo Sport Hotel Rosatti è stata una domenica all’insegna del gruppo con un pranzo trascorso insieme, una sfida a tressette con protagonisti Ancelotti, De Laurentiis, De Matteis e Pompilio e ovviamente la visione in albergo di Francia-Croazia. Per i tifosi pranzo in quota, passeggiate, pedalate lungo la ciclabile  e l’emozione di una discesa in rafting. Domani si torna al lavoro.

NicerTV

Commenti