Gli interventi di Rino Cesarano e Mirko Calemme a Radio Marte

A Radio Marte nel corso della trasmissione “Marte Sport Live” è intervenuto Rino Cesarano, giornalista.
“Questioni stadi? Problema di tutto il calcio italiano ed è una cosa oggettiva. Man mano che la pandemia allenterà la presa si potrà aprire ma serviranno anche interventi collaterali. Bisogna rendere fruibile lo stadio alle famiglie e adoperarsi per i tempi di ingresso. Si compra un giocatore come Vlahovic e si consente agli intermediari di guadagnare tanti soldi. Assurdo riconoscere intermediazioni così forti. De Laurentiis ha tanti difetti ma ha operato nel club in maniera talmente virtuosa che riceve complimenti da tutta l’Europa. Serve un lavoro di maturazione su Osimhen per quanto riguarda la crescita, ha solo 23 anni e si è lasciato un po’ andare a certi gesti anche pericolosi e sconclusionati. Il suo recupero consente una variabile tattica in più importante. La riconferma di Spalletti è fondamentale per il rilancio del progetto Napoli”.

A Radio Marte nel corso della trasmissione “Marte Sport Live” è intervenuto Mirko Calemme, giornalista.
“Fabian Ruiz? Sappiamo che il Napoli vuole tagliare gli ingaggi, lui con l’età che ha, il rendimento e le squadre che lo seguono mi sembra difficile farlo rinnovare. Anche il Newcastle gli offre un bel po’ di soldi ma Fabian Ruiz l’ha declinata perché vuole concludere la stagione a Napoli e perché sa che tanti top club lo seguono e che a giugno dovrà solo scegliere. Perdere Fabian Ruiz a zero sarebbe drammatico. Il Newcastle si è interessato anche a Osimhen ma il Napoli ha sparato altissimo. Rodrygo erede di Insigne? Costa tanto. In realtà doveva essere Alvarez ma l’ha preso il City. Isco? Sarebbe alla portata del Napoli in teoria ma c’è il tetto di massimo 3,5 milioni per gli ingaggi. Un tale giocatore recuperato fisicamente farebbe la differenza”.

Commenti