Lazio, mercato chiuso alle punte. Per la difesa idea Andreolli

ROMA – L’eliminazione di Leverkusen fa ancora male, altroché. Soprattutto alla società, che era convinta di riuscire a superare il turno e poi allargare l’organico con qualche regalo da Champions. Non è andata così e oltre agli obiettivi stagionali sono cambiati pure quelli di mercato.

MERCATO CHIUSO IN ATTACCO, SI PENSA AD ANDREOLLI – Se prima l’acquisto di un centravanti di spessore internazionale era molto più di una suggestione, adesso – senza i soldi della Champions – l’unico movimento di mercato in preventivo riguarda la sostituzione del centrale difensivo Lorik Cana, qualora l’albanese riuscisse a trovare una nuova sistemazione: dalla Francia fanno sapere che il Lione è molto vicino ad acquistarlo. Se così fosse, difficile ipotizzare un affondo per Douglas del Dnipro (che sarà affrontato nel girone di Europa League), trattato precedentemente in previsione di una partecipazione alla Champions. Più probabile un colpo minore per completare l’organico, magari Andreolli che continua a rifiutare la corte del Bologna. A parte questo, l’idea è di iniziare la stagione con questa rosa, che a livello numerico la società considera pronta per affrontare le tre competizioni. Anche per quel che riguarda il reparto offensivo: Djordjevic rientrerà la prossima settimana, Klose durante la sosta e in più ci sono Mauri e il giovane Keita, sul quale la Lazio punta forte. Questo in sintesi è il pensiero del club.

PIOLI SUL SORTEGGIO: “NON SOTTOVALUTIAMO NESSUNO” – Salvo colpi di scena dunque Pioli avrà a disposizione questo organico per affrontare per la prima volta da allenatore la tripla competizione. La Biancoceleste è stata inserita nel gruppo G con Dnipro, Saint-Étienne e Rosenborg, questo il commento del tecnico: “Girone molto competitivo. Cercheremo ovviamente di passare il turno, ma non dobbiamo sottovalutare nessuno. Il Dnipro è una squadra che va rispettata, visto che l’anno scorso è arrivata anche in finale. Lo stesso Saint-Étienne nella precedente stagione ha fatto molto bene. Anche il Rosenborg può essere temibile”.

ss lazio

serie A
Protagonisti:
Fonte: Repubblica

Commenti