Roma, ecco Digne: “Bello ritrovare Garcia”

ROMA – A circa tre giorni alla fine della sessione estiva di mercato, Walter Sabatini continua ad essere attivo come, e più, del primo giorno: con la sfida contro la Juventus alle porte – che troverà pronto Lucas Digne, presentato nel pomeriggio in conferenza stampa – il ds è impegnato nelle trattative sul mercato in uscita. Gli esuberi Ljajic, Ibarbo e Iturbe infiammano, infatti, l’asse Roma-Genova, che da qui a poche ore potrà assistere alla partenza di almeno due degli attaccanti esterni della rosa di Garcia.

LJAJIC, IBARBO, ITURBE: GLI ESUBERI IN USCITA – In mattinata l’incontro tra Massimo Ferrero, presidente della Sampdoria – accompagnato dal dg Antonio Romei e dal ds Carlo Osti – con i vertici dirigenziali del Cagliari: oggetto di discussione, il cartellino di Victor Ibarbo. La Samp vuole il colombiano entro brevissimo tempo e lui ha dato l’ok al trasferimento che ora dovrà essere soltanto essere definito tra i blucerchiati e la Roma in un incontro a Milano che vedrà la presenza dello stesso Walter Sabatini. Il ds opera su più tavoli, quasi tutti orientati verso Genova. Anche la trattativa tra Iturbe e il Genoa, infatti, è entrata in una fase molto vicina alla chiusura: l’attaccante argentino è stato rassicurato dallo stesso tecnico dei rossoblu Gasperini sull’intenzione del club di non lasciarlo tornare nella capitale dopo un primo anno di prestito. E, dopo aver confermato in conferenza stampa l’interessamento per il calciatore (“Iturbe è una priorità”), Gasperini ha accolto l’ok dell’ex Verona al trasferimento: un’operazione che potrebbe fruttare 5 milioni per il prestito, con un riscatto fissato a circa 15 milioni. Questo permetterebbe ai giallorossi di gestire con maggiore serenità la situazione legata al futuro di Adem Ljajic. Il rifiuto dell’ex Fiorentina all’offerta del West Ham (che aveva incontrato il consenso da Trigoria), e l’intenzione del calciatore di considerare solo l’Inter come destinazione plausibile, sta spingendo il direttore sportivo ad utilizzare il nome dell’attaccante serbo (che piace anche alla Sampdoria) come pedina utile ad un eventuale scambio per il difensore centrale Juan Jesus – nonostante l’intenzione di Ausilio, il ds dei nerazzurri, di scindere le trattative – senza l’esigenza di dover per forza ricorrere ad una sua cessione.

PRESENTATO DIGNE: “GARCIA GRANDE ALLENATORE” – Intanto la capitale si appresta a vivere il big-match di domenica tra Roma e Juventus: i 60.000 spettatori previsti all’Olimpico (cancelli aperti alle ore 15.30 per evitare i disagi incontrati in occasione dell’Opening Day dello scorso 14 agosto), potranno verosimilmente scoprire da vicino il neo-acquisto Lucas Digne, presentato nel pomeriggio dalla sala stampa di Trigoria. “Sarà una grande partita, molto importante per tutta la squadra e per la società. Spetterà al mister fare le sue scelte ma io mi sento pronto. Loro sono una buonissima squadra, ma ho visto le sfide tra Roma e Juve della passata stagione dove i giallorossi hanno messo in difficoltà la squadra di Allegri. Speriamo di fare ancora meglio”. Rudi Garcia, allenatore che lo ha fatto esordire al Lille, è stato un incentivo alla sua scelta di sposare il progetto romanista: “E’ un tecnico che già ha dimostrato molto in carriera, battendo record qui a Roma e portando la squadra dal sesto al secondo posto, poi confermato la stagione successiva. E’ un grande mister e per ogni giocatore è un piacere essere guidati da uno come lui”.

as roma

serie A
Protagonisti:
lucas digne
Fonte: Repubblica

Commenti