Buona la prima del Cagliari in B: poker al Crotone

A mandare in archivio (Ascoli ed Entella a parte) la prima giornata di campionato sono Cagliari e Crotone, in campo per il posticipo della Serie B. Due squadre con ambizioni diverse, se non opposte. Se il neo retrocesso Cagliari punta a tornare subito in serie A- la squadra allestita per farlo ne è all’altezza e la partita di questa sera ne è una prova-, i calabresi di Ivan Juric si apprestano ad affrontare un’altra stagione con vista-salvezza.

Il primo squillo del Cagliari arriva al 24’ con un gran destro a giro da fuori di Farias. Risponde subito il Crotone con Tounkara, all’esordio in serie B (così come Yao e Firenze) che danza davanti ai rossoblù e tira di poco fuori un destro che Storari può solo seguire con gli occhi. Gol mangiato, gol subito. Palla ai padroni di casa con Sau che suggerisce per il brasiliano Farias che resiste in area e al 27’ porta in vantaggio gli isolani. Prende coraggio il Cagliari, spinto dai 15mila del Sant’Elia e che dopo il gol è padrone del campo, mentre il Crotone fatica a trovare idee ed arrivare all’ex Juventus Storari.

Il secondo tempo inizia come era finito il primo: con gli uomini di Rastelli in attacco. Il Crotone soffre e rimane anche in 10 per l’espulsione di Salzano dopo un quarto d’ora. I pugliesi non fanno in tempo a protestare che il Cagliari raddoppia con un gran gol del ventenne Alessandro Deiola, rientrato alla base dopo un anno in prestito in Lega Pro, al Tuttocuoio. Nel pre campionato aveva convito Rastelli. Stasera ha fatto lo stesso con i tifosi rossoblu che lo hanno a lungo applaudito quando ha lasciato il campo per far spazio a Joao Pedro. Ma non è finita: al 76’ è Marco Sau che su invito di Pisacane segna il 3-0; poi il poker è servito al 78’ con Giannetti che, con un gol spettacolare, chiude la partita.

Fonte: SkySport

Commenti

Questo articolo è stato letto 327 volte