Sousa: “Scudetto? Sognare non fa male, anzi fa solo bene”

Va bene sognare, ma “sappiamo di avere una strada da percorrere”. Torna sulla terra l’allenatore della Fiorentina il giorno prima della partita con l’Atalanta. “E’ una gara difficile, Reja ha tantissima esperienza. Credo sia il terzo per presenze in Serie A e stanno facendo risultati ottimi, perdendo solo con l’Inter. Vengono da due partite vinte consecutivamente. In più per noi è difficile lavorare sul piano strategico, dopo Lisbona abbiamo dovuto spostare l’attenzione su questa partita. Senza sperimentare è difficile lavorare su una partita, soprattutto quando non hai il tempo. Ma siamo in un momento molto positivo e vogliamo dare continuità”, ha  proseguito il tecnico portoghese.

Il grande entusiasmo della piazza va però gestito al meglio. “E’ una gestione continua, l’entusiasmo dobbiamo usarlo al  miglior modo. E’ importante per noi. E’ un sentimento che ti spinge. Come motivare la squadra? Non abbiamo bisogno di motivare i ragazzi, essere primi in classifica dà molta motivazione e vogliamo cercare di restarci a lungo, questa è una motivazione che dobbiamo avere tutti”.

Secondo Sousa la squadra sta bene ed è pronta ad  affrontare le prossime sfide. “Qualche giocatore deve ancora  recuperare. Abbiamo fatto un allenamento basso a livello di intensità, ci sono più di 24 ore per recuperare. Roncaglia? Ha fatto tutto l’allenamento, decideremo domani. Rossi? Con lui ci parlo tutti i giorni, sta lavorando tantissimo per raggiungere il suo massimo  livello. Ha molta voglia di giocare, ha continuità nel suo lavoro. Sono contento per lui perché abbiamo fatto ancora un altro step per il suo recupero, del quale fa parte anche la componente mentale, emozionale, e il gol lo aiuterà sicuramente a continuare a crescere”.

Fonte: SkySport

Commenti