Bologna-Palermo 0-1: Vazquez rimette in corsa i rosanero, Rossi a rischio

BOLOGNA – Il ritiro portafortuna di Gradisca d’Isonzo funziona anche quest’anno: il Palermo di Beppe Iachini ritrova la vittoria, dopo quattro ko consecutivi, sul campo di un Bologna sempre più ultimo, con tre soli punti raccolti in otto giornate. Si fa sempre più traballante la panchina di Delio Rossi, fischiato non solo a fine gara ma anche nel momento topico del secondo tempo, quando sceglie di togliere Mounier (il migliore in casa felsinea) per inserire Mancosu. Decide Franco Vazquez, che tramuta in gol quella che, di fatto, è la prima azione pericolosa dei rosanero, al 24′. Sbloccatosi dopo il vantaggio, il Palermo rischia di raddoppiare in più occasioni, ma anche il Bologna ha le sue occasioni: se non si tramutano in gol è colpa dell’imprecisione dei rossoblù (clamoroso il gol fallito da Destro) ma anche di un Sorrentino insuperabile.

VAZQUEZ FA CENTRO AL PRIMO COLPO  –  Va detto che il Bologna aveva cominciato alla grande, con ottime combinazioni tra i trequartisti (Rizzo, Brienza e Mounier) e Mattia Destro: è il francese, già in gol prima della sosta contro la Juventus, a far correre diversi brividi lungo la schiena dei tifosi rosanero, ma Sorrentino è in giornata di grazia e lo fa capire subito, mostrando grande tempismo nelle uscite e ottima presenza tra i pali. A capitalizzare il suo lavoro ci pensa Franco Vazquez: è l’italo-argentino a finalizzare la prima vera azione offensiva dei suoi, poco oltre la fine del primo quarto di gara, stoppando di destro e battendo agevolmente Mirante sull’ottimo assist di Hiljemark. Forte del vantaggio, il Palermo prende fiducia e si avvicina nuovamente al gol in due occasioni con Gilardino (di testa prima scheggia la traversa, poco dopo lo 0-1, poi trova la respinta di Masina, subito prima del riposo).

DISASTRO DESTRO, GASTALDELLO EROICO  –  In avvio di ripresa, il Palermo sembra voler addormentare la gara, ma il Bologna non molla: Sorrentino è monumentale sul tiro dal limite di Rizzo, poi è Destro a graziare incredibilmente il portiere rosanero, spedendo a lato di testa da posizione più che invitante. Rossi prova a cambiare assetto con i cambi, ma la scelta di togliere Mounier, il migliore dei suoi, non convince. Lo rileva Mancosu, che fallisce l’unica palla-gol a sua disposizione. La spinta rossoblù si fa più intensa ma inconcludente, mentre il Bologna rischia di cadere ancora in contropiede, quando Gastaldello salva provvidenzialmente la porta sul tiro a botta sicura di Gilardino, servito da Vazquez a porta sguarnita.

DELIO IN BILICO  –  L’intervento in chiusura del capitano, però, si rivelerà inutile, perché la porta di Sorrentino rimane immacolata: finisce 1-0, come nelle altre due vittorie del Palermo in questo campionato (contro Genoa e Udinese), ed è un risultato che riporta i siciliani a metà classifica, a pari punti col Milan. Il Bologna, invece, è sempre più fanalino di coda: con soli tre punti raccolti in otto gare, sarà tutta da verificare la posizione di Delio Rossi.

BOLOGNA-PALERMO 0-1 (0-1)
BOLOGNA
(4-2-3-1): Mirante 6, Ferrari 6 (40’st Falco sv), Gastaldello 6.5, Rossettini 5.5, Masina 5.5, Taider 5.5 (14’st Donsah 6), Diawara 6, Rizzo 6, Brienza 6, Mounier 6.5 (24′ Mancosu 5.5), Destro 4.5. (1 Da Costa, 32 Stojanovic, 20 Maietta, 4 Krafth, 2 Oikonomou, 15 Mbaye, 3 Morleo, 6 Crisetig, 5 Pulgar, 33 Brighi). All.: D. Rossi
PALERMO (3-5-2): Sorrentino 7, Struna 6, G. Gonzalez 6, Andjelkovic 6, Rispoli 7, Rigoni 6, Maresca 6, Hiljemark 6.5 (7′ st Chochev 6), Lazaar 6.5 (35′ st Daprelà sv), Vazquez 7, Gilardino 6.5. (91 Colombi, 53 Alastra, 6 Goldaniga, 97 Pezzella, 2 Vitiello, 28 Jajalo, 16 Brugman, 21 Quaison, 54 La Gumina, 8 Trajkovski, 16 Brugman). All.: Iachini
ARBITRO: Fabbri di Ravenna
RETE: nel pt 24′ Vazquez
ANGOLI: 5-5
RECUPERO: 1′ e 4′
AMMONITI: Vasquez per comportamento non regolamentare, Hiljemark per gioco scorretto
SPETTATORI: 16.010 (di cui 12.734 abbonati) per un incasso di 234.322 (di cui 184.882 rateo abbonati).

Fonte: Repubblica

Commenti