Eder risponde a Pucciarelli, Sampdoria-Empoli finisce 1-1

SAMPDORIA-EMPOLI 1-1
60′ Pucciarelli (E), 67′ Eder (S)

Guarda la cronaca del match

Scontato dire che alla vigilia, questa partita avesse destato l’interesse per quanto di buono fatto vedere da queste due squadre nel primo quarto di campionato. Dal punto di vista degli uomini, del gioco e della bontà dei suoi allenatori. Ed effettivamente le aspettative sono state confermate, soprattutto nel secondo tempo, dopo primi 45′ di studio in cui le due squadre si sono osservate attentamente, studiando i rispettivi punti deboli. Ne è venuta fuori una prima frazione abbastanza deludente, ma nel secondo tempo la gara è imrovvisamente esplosa. Ci ha pensato Pucciarelli a scuotere il torpore della Samp che, nonostante la fantasia di Cassano (preferito inizialmente a Muriel), si era dimostrata più pratica che creativa.

Colpita nell’orgoglio, la Samp ha saputo reagire grazie alle geometrie di Fernando e al cinismo di Eder che ha pareggiato su verticalizzazione del brasiliano segnando l’ottavo gol in questo campionato, il 100esimo da professionista in Italia. Da lì in poi è sembrata la Samp la squadra ad averne di più, con Correa, bello da vedere ma poco effiacce sottoporta. L’Empoli è pian piano uscito dal match da un punto di vista più mentale che fisico.

La squadra di Giampaolo ha avuto timore di perdere una partita che era convinto, a un certo punto, di portare a casa. L’imprecisione, nel finale, di Muriel non ha consentito, invece, alla squadra di Zenga di completare la rimonta e di conquistare tre punti che avrebbero significato un bel balzo in classifica. Per l’Empoli un nuovo piccolo passo verso la salvezza. La Samp resta a metà classifica dietro al Milan ma davanti alla Juve.

Fonte: SkySport

Commenti