Milan, ag. Donnarumma: “Non tornerà a Napoli. Lui il Buffon rossonero”

Vincenzo Raiola, agente di Gianluigi Donnarumma ha parlato ai microfoni diMilanNews.it: “In questi giorni si è parato tanto del ragazzo, per l’opinione pubblica Donnarumma rappresenta una sorpresa, per noi invece no. È un ragazzo molto umile, sa stare con i piedi a terra e l’ha dimostrato proprio in questi momenti di massima esaltazione mediatica. Siamo felicissimi. Abbiamo puntato su di lui già da qualche anno, può essere il portiere del futuro. Da parte nostra c’è sempre stata grande convinzione nei mezzi di Gigi, fa piacere vederlo a questi livelli. Vederlo esordire a 16 anni e otto mesi forse è stata una sorpresa, ma era solo questione di tempo. Per noi l’avrebbe fatto magari tra un po’ ma il suo futuro è in serie A. C’è sempre stata la sicurezza di vederlo calcare campi importanti. La stiamo vivendo serenamente. Un ritorno al Napoli? Niente di vero, il Napoli non ha mai mostrato interesse sul giocatore. Il settore giovanile azzurro non investe tantissimo sui ragazzi quindi forse hanno pensato di non provarci nemmeno con uno come Donnarumma. Il padre non ha mai ricevuto offerte. Il Milan ci ha sempre creduto. Il fratello Antonio era del settore giovanile rossonero e gli ha consigliato il Milan. I preparatori dei portieri già lo conoscevano perché all’età di 8-9 anni ha avuto possibilità di farsi notare. E già in quel momento molti osservatori del Milan l’avevano adocchiato. Poi con l’arrivo di Bianchessi si è intensificato l’interesse nei confronti di Gianluigi. Una volta che si muove Galliani è tutto molto più facile. Altre società hanno fatto attivare i responsabili del settore giovanile, anche di club importanti come Juve e Inter, invece al Milan ha preso l’iniziativa direttamente l’amministratore delegato. Galliani è stato bravo ad anticipare tutti, poi lui tiene molto al settore giovanile e ad arrivare prima sui migliori prospetti, si è esposto in prima persona. Questo è stato il fattore predominante per prendere Donnarumma. Lui è sempre stato rossonero fin da bambino. Inter e Juve sono state molto vicine, Gigi avrebbe accettato perché sono club importanti, però in cuor suo aspettava la chiamata del Milan. Quando è arrivata ha detto si senza nemmeno pensarci. Quando Galliani ci ha contattati per chiudere, il ragazzo era al settimo cielo. Milan a vita? Se il club riesce a riprendere il suo appeal internazionale, penso che potrebbe essere il nuovo Buffon del Milan. Ed è quello che speriamo tutti. Se invece la crisi del Milan dovesse prolungarsi ancora, allora nei prossimi anni si potrebbero prendere altre decisioni. Non solo da parte del giocatore, anche dal club stesso, come fatto qualche anno fa con Ibra e Thiago Silva. Cioè se hai un prodotto importante puoi cercare di venderlo. Però pensiamo positivo, crediamo che il Milan possa ritornare in Champions e lui essere il portiere rossonero per i prossimi vent’anni come ha fatto Buffon alla Juve”.

tmw

Commenti