Pescara-Crotone, gemelli nel pallone. Il Cagliari al test Vicenza

Il campionato è la Serie B, ma la tripla ‘C’ comanda le gerarchie da ben 3 turni. Dal Crotone capolista alle inseguitrici Cagliari e Cesena, tutte raggruppate in un punto, le prime della classe rappresentano l’eccellenza del torneo tra rivelazioni, favorite e solide realtà. Non mancano le rivali alla promozione tra Bari e Livorno nonché Spezia e Pescara, un gruppo affollato al vertice come in coda: le riscosse di Avellino e Ternana hanno mescolato le carte nella zona che scotta, riducendo a sole 4 lunghezze la forbice tra playoff e playout. Distacchi minimi nuovamente in discussione nell’11.a giornata, turno che chiuderà un tour de force da 33 partite totali in soli 10 giorni.

Qua la Zampa… no
– Violata la porta di Cordaz dopo 600’ ma esaltato da una striscia di 9 gare utili, il Crotone mantiene la leadership del campionato da 3 turni. Sulla strada della ‘decima’ c’è la minaccia Pescara, uscito senza esito dalla nebbia del Piola: reduce da 2 successi, la squadra di Oddo ospita la capolista all’Adriatico. Spicca il duello tra i gemelli Zampano, Francesco e Giuseppe, classe ’93 indicati tra i migliori esterni in categoria. Lontani i tempi nelle giovanili della Sampdoria: sarà il 3° confronto da avversari tutto in famiglia. Un match nel segno delle fasce, evidentemente, considerati i trascorsi da ex di Crescenzi, Martella e Modesto. Seguirà la sfida con interesse il Cesena che, nel fortino del Manuzzi (5 vittorie su 5), ospita un Lanciano vulnerabile in trasferta con 1 solo punto all’attivo. Incrocio dall’esito segnato oppure no?

Podio in vista – Espugnata Vercelli dopo la contestazione dei tifosi, il Bari cerca il bis nella sfida interna contro il Novara: occhio agli uomini di Baroni, usciti a punteggio pieno nelle ultime 3 gare ed esentati dalle fatiche del turno infrasettimanale. Occasione speciale per Porcari, protagonista al Piola con il doppio salto dalla Lega Pro alla Serie A. Il Livorno cerca conferme all’Ardenza dinanzi al Trapani, al tappeto nelle ultime 3 uscite dopo un’imbattibilità lunga 40 giorni. Cosmi cerca quindi la riscossa contro la sua ex squadra, allenata nel 2010 prima dell’esonero e della retrocessione amaranto. Non manca l’incontro ai piedi della zona playoff, quello tra Brescia e Latina: imbattuti al Rigamonti ed in serie positiva da 7 partite, i lombardi di Boscaglia rappresentano una delle sorprese più liete del campionato.

Si salvi chi può
– L’11.a giornata riserva incroci nella seconda metà della classifica a partire da Salernitana-Perugia, chance unica per i granata senza gioie da oltre un mese. Non sarà facile contro gli umbri votati ai pareggi (5), tutti archiviati sullo 0-0. Cerca il primo squillo esterno il Modena, di scena a Como sul campo dell’ultima della classe: bivio decisivo per Sabatini, tecnico lariano in crisi di risultati. Prestazioni che hanno invece portato punti a Ternana e Avellino, appaiate a quota 10 punti e vittoriose rispettivamente contro Latina ed Ascoli. Torna al Liberati Attilio Tesser, tecnico che ha firmato le ultime due salvezze umbre. Proprio la permanenza in categoria è nei pensieri di Ascoli e Pro Vercelli, precipitate nella zona bollente prima dello scontro diretto al Del Duca: Picchio piegato nelle ultime 3 uscite, ma i piemontesi pagano dazio in trasferta (solo 1 punto in 4 incontri).

Posticipi di qualità – Domenica è il turno della Liguria, teatro del derby regionale tra Spezia e Virtus Entella. Impressionante la solidità della squadra di Aglietti, reduce da 5 gare positive e dai 463’ con cui Iacobucci ha blindato la porta. Un test complicato per Calaiò e compagni, in parabola discendente dopo una striscia di 7 gare utili. Si rivedrà Luca Ceccarelli al Picco, capitano delle Aquile sino allo scorso gennaio. Si chiude lunedì al Sant’Elia, impianto sardo che, al pari del Cesena, ha registrato solo vittorie in stagione. Ma se il Cagliari viaggia forte in casa, procede a gonfie vele anche il cammino del Vicenza lontano dal Menti: 10 punti, più del doppio rispetto al trend interno. Numeri opposti all’attacco monstre di Rastelli, rimasto a secco solo in trasferta.

Sportech, Serie B challenge a Pescara

Fonte: SkySport

Commenti