Pozzo: “Napoli su Badu? Se ne parla a giugno. 20 milioni per il San Paolo? Vi spiego…”

Giampaolo+Pozzo+

Il proprietario dell’Udinese, Gianpaolo Pozzo, è intervenuto quest’oggi sulle frequenze di Radio Kiss Kiss Napoli rilasciando alcune dichiarazioni:

Domenica pomeriggio al San Paolo ci attende una gara molto difficile, il Napoli è una squadra molto competitiva, ma noi ce la metteremo tutta, anche perchè abbiamo una classifica problematica e non possiamo permetterci di perdere altri punti.
Colantuono? Si tratta di un grande allenatore e ne sentirete parlare, purtroppo però abbiamo avuto diversi infortuni e quindi il nostro cammino in campionato è stato condizionato.

Zapata? Purtroppo ha avuto un infortunio serio, ci vorrà ancora qualche mese, ne riparleremo nel girone di ritorno, la sua assenza è pesante.
Allan? E’ un ragazzo serio e che lavora tanto, ha tutte le caratteristiche per fare benissimo ed anche a Napoli sta dimostrando tutte le sue qualità. Devo fare i complimenti all’amico De Laurentiis che in poco tempo ha imparato di fare questo lavoro alla grande.
Napoli da Scudetto? Senz’altro! Ci sono tutte le condizioni per restare in alto, sono arrivati ottimi giocatori e questo vuol dire che la società ha tutte le risorse per poter ottenere successi importanti, De Laurentiis ha dimostrato di saper fare calcio. Poi c’è anche il pubblico napoletano che con il suo tifo trascina la squadra. Conosco De Laurentiis dal primo minuto che è entrato nel calcio, mi ha sorpreso subito per come subito ha capito il calcio, il presidente è stato davvero bravo.
Napoli su Badu? A gennaio non si fa nulla, noi abbiamo bisogno di rinforzarci, noi vogliamo arrivare ad una tranquilla salvezza. Parleremo a fine anno di tutto.
Armero si è perso un po’? Come calciatore è un grande calciatore, ma non si è saputo adattare all’Italia, lui è ancora di nostra proprietà ora è attualmente in Brasile. Lui ha una mentalità e cultura diversa, forse noi come società dovevamo fare qualcosa in più per farlo crescere. Non siamo stati capaci di farlo crescere professionalmente. Venti milioni per il San Paolo? Non sono pochi, se vengono spesi bene si possono fare ottime cose per ristrutturare lo stadio”.

Commenti

Questo articolo è stato letto 422 volte