Empoli-Juventus 1-3: i bianconeri vincono ancora, rimonta sui toscani

EMPOLI – La Juventus centra la seconda vittoria consecutiva in campionato. Questa è la notizia rilevante che viene dal Castellani dove i bianconeri in rimonta si impongono 3-1 sull’Empoli, una delle squadre più in forma della massima serie. Vantaggio di Maccarone che spiazza i campioni d’Italia. Quindi la reazione con i gol di Mandzukic ed Evra. Nella ripresa succede poco e la Juventus mette la parola fine con la rete di Dybala anche se l’azione bianconera è viziata da un evidente offside di Lichtsteiner.

MACCARONE FA CENTRO – Giampaolo si affida al 4-3-1-2 con Saponara a supporto delle punte che sono Maccarone e Pucciarelli. Centrocampo a tre con Zielinski, Maiello e Paredes. Allegri risponde con il 4-3-3 con Lichtsteiner ed Evra terzini, Khedira recupera e gioca in mezzo al campo con Pogba e Marchisio. In avanti Cuadrado, Mandzukic e Morata. L’inizio del match è un incubo per la Juventus che subisce e soffre il pressing alto dell’Empoli e fatica a imbastire una manovra degna di questo nome. La prima chance però è proprio per i bianconeri e dopo un quarto d’ora soporifero, ecco che Cuadrado crossa in area ma Mandzukic in spaccata sfiora solo il pallone che termina out. Al 19’ va meglio all’Empoli: Bonucci rinvia male addosso a Saponara, palla che schizza su Maccarone che controlla e scarica un destro rasoterra dai 20 metri circa sul quale Buffon non può nulla.

RIMONTA E SORPASSO JUVE – La Juventus sembra sotto choc e l’Empoli insiste ma Saponara e ancora Maccarone non riescono a concretizzare. Succede poco fino alla mezz’ora quando i bianconeri si rivedono dalle parti di Skorupski. Prima Khedira non controlla in una mischia e l’azione degli ospiti sfuma. Ma al 32’ Cuadrado colpisce di testa, la palla scavalca Khedira e arriva nell’area piccola dove in spaccata in qualche modo la tocca Mandzukic che insacca. La Juve segue la scia dell’entusiasmo a raddoppia al 38’: calcio d’angolo di Cuadrado e colpo di testa vincente di Evra. Prima rete su palla inattiva per la Juventus in campionato. Il tempo si chiude con un contropiede sfumato per gli ospiti e un bel destro di poco sul fondo di Maccarone, sicuramente il migliore dei suoi con Saponara.

ALLEGRI CAMBIA – L’Empoli inizia bene il secondo tempo con un’azione pericolosa di Saponara che Maccarone finalizza ma Buffon in due tempi para. La Juventus si fa vedere con Mandzukic e Cuadrado, ma senza fare male. Giampaolo dà spazio a Diousse al posto di Maiello, quest’ultimo non in giornata. Il match prosegue senza emozioni. Dopo circa venti minuti il tecnico di casa cambia ancora: dentro Krunic e fuori Paredes. Ma la vera rivoluzione tattica la fa Allegri che leva dal campo Morata e Cuadrado per inserire Chiellini e Dybala affidandosi ora a un 3-5-2 più equilibrato.

LA JUVE LA CHIUDE IN FUORIGIOCO – Chiara l’intenzione del tecnico bianconero di gestire il vantaggio limitando i rischi soprattutto per evitare il contropiede toscano. La cosa funziona anche perché i padroni di casa non trovano più spazi per affondare e non si rendono più pericolosi. Al 39’ è anzi la Juventus a chiudere i conti anche se lo fa con un gol viziato da un chiaro fuorigioco di Lichtsteiner: palla di Pogba in area, lo svizzero è davanti a tutti ma il guardalinee non alza nulla. Conclusione respista da Skorupski, tap-in di Mandzukic e palo. Poi arriva la girata di sinistro vincente di Dybala che consegna i tre punti a una Juventus forse non bella ma finalmente concreta.

Empoli-Juventus 1-3 (1-2).
Empoli (4-3-1-2):
Skorupski 6; Laurini 5,5, Tonelli 5,5, Costa 6, Mario Rui 6; Zielinski 5,5 (41’st Buchel sv), Maiello 5 (13’st Diousse 5,5), Paredes 6 (23’st Krunic 5,5); Saponara 6,5; Maccarone 6,5, Pucciarelli 5,5 In panchina: Pugliesi, Pelagotti Zambelli, Bittante, Barba, Camporese, Ronaldo, Piu, Livaja Allenatore: Giampaolo 6.
Juventus (4-3-3): Buffon 6; Lichtsteiner 6 (41’st Padoin sv), Barzagli 6, Bonucci 5,5, Evra 6,5; Khedira 6, Marchisio 6,5, Pogba 6; Cuadrado 6,5 (23’st Chiellini 6), Mandzukic 6, Morata 5,5 (23’st Dybala 6,5) In panchina: Neto, Rubinho, Caceres, Rugani, Alex Sandro, Lemina, Sturaro, Hernanes, Zaza. Allenatore: Allegri 6,5.
Arbitro: Massa di Imperia.
Reti: 19’pt Maccarone, 32’pt Mandzukic, 38’pt Evra; 39’st Dybala.
Ammoniti: Morata, Mario Rui, Krunic, Marchisio.
Angoli: 4-3 per l’Empoli.
Recupero: 1′; 4′.

Fonte: Repubblica

Commenti