Napoli, Jorginho punta in alto: “Vogliamo vincere qualcosa. La nazionale? Ci sono rimasto un po’ male”

NAPOLI – All’Italia ci aveva fatto un pensierino. Ma Antonio Conte ha fatto altre scelte e Jorginho è rimasto ad allenarsi al centro tecnico di Castel Volturno nella settimana della sosta. “Sinceramente ci sono rimasto un po’ male anche se rispetto le decisioni del commissario tecnico. Penso soltanto al Napoli – spiega il centrocampista a radio Kiss Kiss – il resto sarà una naturale conseguenza”.

Se continua così, sarà difficile ignorarlo. Anche il Brasile (Jorginho ha il doppio passaporto) lo sta seguendo. “Ora sono concentrato soltanto sugli impegni in maglia azzurra. Abbiamo cominciato nel migliore dei modi”. La trasformazione di Jorginho è stata radicale. E’ diventato un regista prezioso: “Mi trovo molto meglio con il nuovo modulo. Giochiamo a tre in mediana e questo sistema di gioco esalta le mie caratteristiche”. Senza dimenticare Allan. “E’ un vero campione. Mi aiuta tanto, è un onore giocare con lui e con Hamsik”. Il Napoli è pronto a stupire. Jorginho è ambizioso e non si ‘accontenta’ della Coppa Italia e della Supercoppa che ha conquistato in maglia azzurra: “Manca ancora qualcosa  –  sorride – L’obiettivo è vincere qualcosa. Se continuiamo così, nulla è precluso”. Il segreto è uno solo. “Dobbiamo difendere sempre in maniera così determinata. La qualità offensiva non si discute, ma è importante subire poco per conquistare risultati importanti”.

Jorginho, ovviamente, non si sbilancia sulla parola tabù. Ha adottato anche lui la politica dei proclami zero e non pronuncia mai il tabù scudetto. “Ci sono tante squadre forti, noi pensiamo soltanto a mantenere alto il nostro rendimento”. Il prossimo ostacolo si chiama Hellas Verona: Jorginho è il grande ex. “Sarà una sfida difficile, c’è grande rivalità e l’anno scorso fu molto dura. Non dobbiamo sottovalutare l’avversario guardando la classifica. Sarri non ce lo permette: abbiamo un grande feeling con il nostro allenatore”.

CAMBIO DI ORARIO AL BENTEGODI – La possibilità è concreta e una decisione sarà presa soltanto domani: la sfida, in programma domenica 22 alle 15, potrebbe essere anticipata per motivi di ordine pubblico alle 12.30.

ssc napoli

serie A
Protagonisti:
jorginho

Fonte: Repubblica

Commenti

Questo articolo è stato letto 284 volte