Kondogbia: “Dobbiamo lavorare molto, ma possiamo vincere lo scudetto”

Inter da scudetto? Geoffrey Kondogbia, che in occasione della gara col Torino ha siglato il suo primo gol italiano, ci crede. “Possiamo vincere lo scudetto, dobbiamo lavorare molto – le parole dell’ex Monaco in una chat su Twitter coi tifosi interisti – Si può arrivare in alto, dobbiamo lavorare e sono convinto che avremo grandi risultati. Gli avversari più difficili? Come valori oggi Napoli e Roma”.

Corteggiato la scorsa estate anche dal Milan, Kondogbia ha però voluto fortemente l’Inter, “un grande club, un sogno diventato realtà”, e inevitabilmente nella sua scelta ha pesato il ruolo di Mancini. “Come mi ha convinto? Con un progetto serio, di squadra. Un progetto che si vede ora” Champions”.
L’adattamento procede bene, “l’Italia è bella, sto lavorando per ambientarmi al meglio e vedo che ogni giorno le cose migliorano. Qui si lavora molto di più dal punto di vista tattico, dopo Francia e Spagna l’Italia mi può completare”, si dice sicuro l’ex giocatore di Siviglia e Monaco. A chi gli chiede della prospettiva di incontrare proprio queste due squadre nel girone della prossima Champions, Kondogbia replica: “Mi basterebbe essere in Champions”.
Più a suo agio in un centrocampo a tre che a due, il francese ammette di essere stato “accolto bene da tutti subito” e definisce i tifosi interisti “appassionati e affettuosi”. Più che parlare di idoli ammette di avere tanti modelli, come Abou Diaby, Vieira e Yaya Toureé mentre sulle sue impressioni relative alla serie A italiana confessa: “sapevo che ci sono tanti giocatori bravi, uno è Salah. Dell’Inter, invece, dico Murillo”. Infine un pensiero al momento che sta passando la Francia “E’ un momento difficile, ma siamo un grande Paese e ne usciremo tutti insieme”.
Fonte: SkySport

Commenti