Giordano: “Sarri mente dicendo che gli obiettivi del Napoli sono stati tracciati dalla stampa, in realtà li ha tracciati il Napoli col suo gioco”

SarriEuropaLeagueQueste le parole di Antonio Giordano, giornalista del Corriere dello Sport, intervenuto ai microfoni di Radio Marte: “Higuain, prima degli ultimi minuti, non aveva giocato una grande gara, poi con due guizzi di classe ha riaperto le speranze. Ha dimostrato ancora una volta che uno come lui è sempre meglio averlo in squadra, anche quando non essere al meglio. Bisogna parlare di dettagli e di episodi che hanno determinato questa sconfitta, ma guai a fare catastrofismi. Se qualcuno pensava che il Napoli dovesse vincerle tutte, allora siamo fuori strada. Il Bologna ha vinto con merito, ma ha fatto quattro tiri in porta segnando con un gol in fuorigioco ed un errore di Reina. Sarri, però, mente quando dice che gli obiettivi del Napoli sono stati tracciati dalla stampa. Non è vero, gli obiettivi del Napoli li ha tracciati lo stesso Napoli con il gioco espresso, che non è sicuramente da quinto posto. Sarri sbaglia a fare il riferimento, anche un po’ gratuito, al quinto posto di Benitez che è valso la panchina del Real Madrid allo spagnolo. Anche perchè potremmo dire che anche il suo quart’ultimo posto con l’Empoli è stato accolto in maniera straordinaria, visto che gli è valso la panchina del Napoli. Sarri dimentica dell’errore dal dischetto di Higuain con la Lazio, che poteva regalare il terzo posto. Sicuramente questa non è una squadra da quinto posto. Questo Napoli ha dimostrato di poter lottare per lo scudetto, questo non vuol dire che lo debba vincere per forza. Bisogna uscire da questa dimensione provinciale, altrimenti si fa del male soprattutto a se stessi. Non ho mai pensato che la Juventus fosse fuori dai giochi”. 

fonte – TMW

Commenti

Questo articolo è stato letto 789 volte

avatar

Tilde Schiavone

Sono una persona che riesce a star bene con se stessa solo se intorno a lei c' è armonia, questo è il motivo per cui cerco di risolvere i conflitti esistenti tra le persone che mi circondano;non amo i gioielli, specialmente quelli costosi, preferisco gli accessori di poco valore; non amo ricevere in regalo i fiori recisi: preferisco ammirarli nei giardini dove compiono il loro naturale ciclo vitale e non nei vasi dove hanno vita breve..Amo il blues,il canto del dolore, e il mio sogno è raggiungere un giorno quei luoghi che lo hanno visto nascere; Amo gli indiani d' america, la loro spiritualità e la loro cultura. non vivrei senza i dolci e la pizza. Sono campanilista, napolista, meridionalista ...maradonista. Adoro gli animali, ritengo che non siano loro le bestie e sono vegetariana. Non mi piace parlare, quel che sento preferisco scriverlo, so esprimermi meglio con una penna in mano anziché dinanzi a un microfono, amo inoltre il folclore della mia terra e cerco, attraverso l' Associazione Culturale Fonte Nova d cui sono Presidente, di preservarlo e diffonderlo ... e duclis in fundo AMO LA MIA NAPOLI, senza se e senza ma, ringrazio Dio perchè ha fatto sì che nelle mie vene scorresse il sangue del Sud!