Alejandro Mazzoni: “Napoli è la sua seconda casa, Lavezzi vuole tornare in Italia ma i matrimoni si fanno in due”

Lavezzi_NapoliAlejandro Mazzoni, agente di Ezequiel Lavezzi, ha parlato ai microfoni di Radio Crc, nel corso della trasmissione “Si Gonfia la Rete” di Raffaele Auriemma:

“Credo che il Napoli abbia una squadra fortissima ma diversa da quella di qualche anno fa che era più sudamericana. Scudetto? Credo che il Napoli abbia tutto per vincerlo e la partita contro l’Inter né è la prova.
Non ho avuto contatti con il presidente De Laurentiis, attualmente sto sentendo altre società per alcuni miei assistiti.
Conosco bene Gonzalo Higuain, l’argentino è un grandissimo calciatore, spesso ho cenato con lui e lo vedo a proprio agio a Napoli, mi sembra molto felice in azzurro.
Lavezzi-Higuain? Me li immagino, ma solo in Nazionale, De Laurentiis è sempre stato chiaro, ad oggi escludo un ritorno di Lavezzi a Napoli. De Laurentiis, probabilmente, preferisce una squadra più europea che sudamericana e le sue ultime scelte di mercato hanno dimostrato come gli azzurri abbiano abbandonato la linea sudamericana per virare su acquisti provenienti da club europei. Nel calcio, e non solo, i matrimoni si fanno in due.
Lavezzi è in scadenza di contratto e ha nostalgia dell’Italia, un suo ritorno in Serie A è una possibilità. La prima scelta per un ritorno in Italia è sempre stata il Napoli ma vista la volontà del presidente, vederlo in azzurro non è una possibilità concreta. Napoli rimane la seconda casa di Lavezzi, vediamo cosa succederà in futuro. Difficile una sua partenza a Gennaio, rimarrà a Parigi fino a Giugno. Oggi le uniche 2, 3 squadre che possono prendere Lavezzi in Serie A hanno una forte rivalità con il Napoli e vederlo da avversario potrebbe essere triste per i tifosi azzurri, mi auguro che comprendano le scelte di Lavezzi.
Campagnaro? Ha 35 anni ed è tranquillo a Pescara. Ha deciso di rimanere in Italia e non tornare in Argentina”

 Il presente comunicato è stato inviato da Crc. Si declina ogni responsabilità dal contenuto dello stesso

Commenti

Questo articolo è stato letto 987 volte