Lauro, il 22 dicembre torna il maestro Felice Bossone con la mostra “La Commedia dell’ Esistenza”

IMG-20151216-WA0002Il Maestro Felice Bossone torna a Lauro – AV con la sua mostra “la Commedia dell’ Esistenza” , la cui inaugurazione avverrà il 22 dicembre 2015 alle ore 18.00 presso l’ ex Chiesa della Collegiata,  a testimonianza della profonda sinergia tra l’ artista e l’ attuale Amministrazione Comunale  che in più occasioni ha voluto che Lauro ospitasse i lavori del maestro. La Mostra “La Commedia dell’ Esistenza”  dopo essere stata esposta in città del Nord Italia come Viganò e Milano riscuotendo un notevole successo, giunge a Lauro su espressa richiesta del Sindaco Antonio Bossone e del Vicesindaco Rossano Boglione, a completare ed impreziosire il calendario delle attività natalizie lauretane già ricco di iniziative ed eventi.

La mostra si propone come profonda riflessione del percorso artistico del Maestro …  la sua arte, colta, notevole e stimolante si impone con opere di grande qualità immaginativa in cui l’artista esprime se stesso e le proprie sensazioni attraverso  la sapienza coloristica e segnica.

Il Maestro Felice Bossone, nasce a Pago del Vallo di Lauro nel  1955 si forma presso l’ Istituto d’ Arte di Napoli e in seguito presso l’ Accademia delle Belle Arti. La sua fama varca i confini nazionali imponendosi , grazie alle numerose esposizioni dei suoi lavori, in città come Londra, Miami, Singapore, Francoforte, Montecarlo, Marsiglia, New York e Menton. Vive a Brugherio dove dirige una scuola di pittura.

Tilde Schiavone

Commenti
avatar

Tilde Schiavone

Sono una persona che riesce a star bene con se stessa solo se intorno a lei c' è armonia, questo è il motivo per cui cerco di risolvere i conflitti esistenti tra le persone che mi circondano;non amo i gioielli, specialmente quelli costosi, preferisco gli accessori di poco valore; non amo ricevere in regalo i fiori recisi: preferisco ammirarli nei giardini dove compiono il loro naturale ciclo vitale e non nei vasi dove hanno vita breve..Amo il blues,il canto del dolore, e il mio sogno è raggiungere un giorno quei luoghi che lo hanno visto nascere; Amo gli indiani d' america, la loro spiritualità e la loro cultura. non vivrei senza i dolci e la pizza. Sono campanilista, napolista, meridionalista ...maradonista. Adoro gli animali, ritengo che non siano loro le bestie e sono vegetariana. Non mi piace parlare, quel che sento preferisco scriverlo, so esprimermi meglio con una penna in mano anziché dinanzi a un microfono, amo inoltre il folclore della mia terra e cerco, attraverso l' Associazione Culturale Fonte Nova d cui sono Presidente, di preservarlo e diffonderlo ... e duclis in fundo AMO LA MIA NAPOLI, senza se e senza ma, ringrazio Dio perchè ha fatto sì che nelle mie vene scorresse il sangue del Sud!