Frosinone, Stellone: “Il Milan non sa cosa lo attende al Matusa”

FROSINONE – Nessuna paura, nessuna pretattica. Roberto Stellone “sfida” il Milan comunicando in anticipo la formazione che affronterà il Diavolo, il suo Frosinone ha bisogno di tornare a fare punti per scalare la classifica. “Verranno qui per vincere e non farei altrettanto. Sarà una partita aperta, giocando a specchio potrebbero essere decisivi i singoli, vincendo i duelli individuali avremo più possibilità di portare a casa i tre punti. Il Milan non immagina che tipo di ambiente troverà al Matusa, con la rabbia giusta possiamo avere buone probabilità di vincere. Serviranno undici leoni”.

LA FORMAZIONE SVELATA – Come detto, nessuna pretattica da parte del tecnico. “Giocheranno Leali fra i pali, a destra Matteo Ciofani, con Pavlovic a sinistra e Diakité-Blanchard in mezzo. Gori e Sammarco a centrocampo, Tonev e Soddimo ali, Daniel Ciofani e Dionisi davanti. Ho visto bene il bulgaro (Tonev), ha qualità diverse rispetto a Paganini, può saltare l’uomo e calciare in porta. Mi serve una squadra che sappia partire subito forte, credo possa essere la partita giusta per uscire da un momento complicato”. Stellone non sottovaluta il Milan: “Hanno molti campioni, soprattutto in attacco, e lotteranno fino alla fine per i primi tre posti. Il Milan va sempre rispettato ma con la cattiveria che si è vista finora al Matusa potremo colpirli”.

serie A

frosinone calcio
Protagonisti:
roberto stellone
Fonte: Repubblica

Commenti