Callejòn a caccia del gol in campionato: è l’unico attaccante che non ha ancora segnato

Callejon_DMF_0509 Napoli-Legia 10/12/2015 foto De Martino

Così la Gazzetta dello Sport sull’astinenza da gol di Callejon in campionato:

“Lasciamole stare le frasi di circostanza, quelle dichiarazioni dettate più dall’opportunità che non dal pensiero. «Non importa se non segno io, è importante che vinca la squadra», rispondono così, in genere, gli attaccanti quando viene chiesto loro come sopportano un periodo senza fare gol. E, invece non è così, perché il disagio l’avvertono, eccome. Di certo, José Maria Callejon non farà salti di gioia nel commentare la sua astinenza che dura, ormai, da 8 mesi. E’ l’unico tra gli attaccanti a disposizione di Maurizio Sarri che, fin qui, non ha ancora segnato. L’ultima prodezza, risale al 19 aprile a Cagliari. Da allora, le sue vigilie hanno un denominatore comune: la caccia al gol. Che ora serve tantissimo per tornare a correre dopo la frenata: un punto in 2 gare. Qualcuno ha voluto trovare il motivo del suo disagio nel modulo, è stato detto che Callejon soffre le disposizioni dell’allenatore, che gioca praticamente più da terzino che non da attaccante. Considerazioni che potrebbero pure starci se non ci fossero i numeri a smontare l’attenuante voluta. Le statistiche, infatti, raccontano che in Europa League, l’attaccante spagnolo è stato il capocannoniere della fase a gironi, chiudendola con 5 reti all’attivo, insieme con Dries Mertens. E, sicuramente, l’allenatore non ha mai modificato il modulo, ha sempre giocato col tridente offensivo, alternando gli attaccanti, ma applicando sempre il 4-3-3. Rispetto alla gestione Benitez, però, Callejon gioca non troppo vicino all’area e, quando arriva alla conclusione, spesso è poco lucido. Con l’attuale tecnico del Real Madrid, il ragazzo ha vissuto i momenti migliori, nei due anni trascorsi insieme, a Napoli. Dopo 16 partite di campionato, infatti, Callejon aveva già realizzato 8 reti rispetto alle zero attuali.Un rendimento che l’ha penalizzato, finora, sul piano personale, ma Sarri ritiene efficace il suo apporto”

 

Commenti