Lazio, a gennaio anche tre cessioni: Onazi tra Premier e Bundesliga

ROMA – Non solo mercato in entrata, la prossima sessione invernale servirà alla Lazio anche per sistemare alcune questioni in sospeso in uscita: due in mediana, una in difesa.

ONAZI VERSO L’ADDIO: IL LEICESTER CI PROVÒ GIÀ IN ESTATE – Per quanto riguarda il reparto di centrocampo, si lavora per la cessione di Onazi. Il nigeriano, tra i migliori a inizio stagione, è stato man mano accantonato da Pioli. Complice anche un infortunio muscolare agli adduttori, il mediano cresciuto nel vivaio biancoceleste ha racimolato appena 839 minuti in questa stagione, di cui solo 350 in campionato. Prima dell’ultima partita con l’Inter c’è stato un confronto tra lui e Pioli per valutare il futuro. Il ragazzo vuole giocare con più continuità, il tecnico ha altri programmi e non può garantirgliela: da qui la decisione di entrambi di dividere le strade qualora dovesse presentarsi l’occasione giusta. Le squadre interessate non mancano: nonostante lo scarso impiego nelle Lazio, Onazi resta un punto fermo della Nigeria. Ha molto mercato, in particolare in Premier League. Già in estate il Leicester di Ranieri si fece avanti, ma tutto svanì di fronte alla richiesta di 10 milioni da parte della dirigenza biancoceleste. A distanza di mesi l’interesse non è scemato, e si aggiunge a quello di Stoke City, Everton, Watford e Crystal Palace. Il campionato inglese è quello che Onazi sogna da tempo, ma ci sono estimatrici pure in Bundesliga (Bayer Leverkusen, Hannover e Ingolstadt) e Turchia (Besiktas e Trabzonspor). La Lazio spera si possa creare una sorta di asta per incassare più possibile dall’eventuale cessione.

REBUS MORRISON, GENTILETTI VALUTA VARIE OFFERTE – Altra situazione da sistemare a centrocampo è quella di Ravel Morrison. Il giovane inglese ha creato non pochi problemi in questi primi mesi in Italia, ma la società è ancora convinta di poterlo recuperare e mettere il suo talento a disposizione di Pioli. Un’impresa non semplice, anche perché Morrison vorrebbe tornare a casa e squadre inglesi disposte a scommettere di nuovo su di lui non mancano, come Bournemouth, Crystal Palace, Watford e Qpr. A quest’ultima, in particolare, Morrison tornerebbe di corsa, ma la Lazio non ha alcuna intenzione di concedergli la risoluzione del contratto. Chi lo vuole, insomma, deve pagare, almeno un milione. Difficile si muova già a gennaio: visti i precedenti del ragazzo, al momento si tratta di una scommessa da fare solo a costo zero. Infine resta da piazzare Gentiletti, che ha manifestato al club la sua volontà di giocare in un contesto meno impegnativo, per non dover affrontare la tripla competizione e riprendersi una volta per tutte dai problemi fisici che lo affliggono da tempo. Per lui si sono fatti avanti Frosinone, Chievo ed Empoli in Italia, ma anche Boca Juniors ed Estudiantes in Argentina, Leon in Messico. La Lazio vuole 2 milioni, ma valuta anche l’ipotesi di un prestito.

MAURICIO: “VOGLIO RESTARE ALLA LAZIO PER ALTRI 4 ANNI” –  Chi invece resterà sicuramente in questa sessione di mercato è il brasiliano Mauricio, che dal Brasile fa sapere i suoi programmi futuri: “Sono molto contento per l’ultima vittoria con l’Inter. Il mio desiderio è rimanere alla Lazio per i prossimi 4 anni e rispettare il mio contratto (fino al 2019, ndr). Poi a fine carriera mi piacerebbe tornare in Brasile per stare vicino a mia madre”.
 

serie A

ss lazio
Protagonisti:
Fonte: Repubblica

Commenti