Napoli, Inter, Fiorentina e Roma: servono acquisti per battere questa Juve

Neto, Caceres, Sturaro, Alex Sandro, Zaza, Morata: sono sei. Sei riserve, avremmo detto un po’ di tempo fa, quando chi stava in panchina non giocava quasi mai e il turnover nemmeno si sapeva cosa fosse. Oggi la chiamiamo rosa ampia: giusto così. Ecco, quella della Juve è amplissima: chi generalmente sta fuori – come i sei di cui sopra – possono rimpiazzare i compagni e neppure ce ne accorgiamo, o quasi. E’ un segnale importante, fondamentale: la reale differenza tra i bianconeri e le altre, a cominciare dal Napoli che oggi è sicuramente la rivale più accreditata per i campioni d’Italia. Quando riprenderanno le coppe europee, avere alternative ai titolari di questo livello può davvero fare la differenza.

Ecco dunque che il mercato di gennaio diventa un appuntamento decisivo per le avversarie della Juve: se vogliono competere con i bianconeri, devono assolutamente rafforzarsi. Dicevamo del Napoli: De Laurentiis ha annunciato due grandi acquisti, per il momento non si vedono. E’ legittimo che il club azzurro abbia rinunciato a Maksimovic (l’offerta al Toro era faraonica, andare oltre sarebbe stata una follia), è sensato che si punti su Barba. A centrocampo, però, serve un rinforzo vero e pronto, invece l’iniziale entusiasmo per il possibile arrivo di un campione si sta pian piano spegnendo. Alle prese con il caso-Sarri, il Napoli non può distrarsi dal mercato. Anzi proprio la sconfitta con l’Inter in Coppa Italia ha dimostrato quale sia la differenza tra i rincalzi della Juve (che hanno vinto all’Olimpico con la Lazio) e quelli azzurri (battuti in casa da Mancini).
A proposito di Inter: anche qui scatta l’allarme. L’operazione Guarin con la Cina è in stand-by, la rinuncia al trasferimento di Luiz Adriano lascia pensare che anche per questo affare ci possano essere problemi. Se dovesse saltare la cessione del colombiano, si bloccherebbero le operazioni Soriano ed Eder: se ci pensate, verrebbero meno i due uomini che potrebbero dare a Mancini la spinta decisiva per riprendere l’inseguimento a Napoli e Juve.
Fiorentina e Roma sono, tra le rivali della Juve, quelle che hanno maggiore bisogno di interventi sul mercato. Anche qui, finora, siamo a zero. I viola stanno cedendo Rossi in Spagna e dovranno rimpiazzarlo, inoltre ci sono da colmare lacune a centrocampo e in difesa: almeno tre acquisti sono indispensabili (in arrivo c’è Tello). I giallorossi stanno cercando di ricostruire la squadra per Spalletti: lavori in corso, il tempo stringe, la società è in colpevolissimo ritardo.
Ci aspettano giornate di mercato frenetiche, ma chi vuole provare a battere la corazzata juventina deve intervenire in modo serio: il tempo è poco, i rimpianti potrebbero essere enormi.
calciomercato.com
Commenti

Questo articolo è stato letto 660 volte