Juve 12 meraviglie: da Conte ad Allegri, la rivoluzione bianconera

Di quella Juventus, Antonio Conte era il produttore, il regista e l’attore principale. Alla fine di quella stagione 2013-14, questi erano i numeri: terzo scudetto di fila con 102 punti (record), 19 successi in altrettante partite interne, per un totale di 33 vittorie su 38. Il tutto con miglior attacco (80 gol segnati) e difesa (23 gol subiti) del campionato – Guida tv: così Juve-Genoa su SkyFonte: SkySport

Commenti