Juventus, Allegri bada al sodo: “Per gli scudetti servono anche vittorie ‘sporche’ come questa”

Juventus, Allegri bada al sodo: "Per gli scudetti servono anche vittorie 'sporche' come questa"(ansa) TORINO – “La partita di stasera ci ha riportato con i piedi per terra: dobbiamo continuare a lottare”. Massimiliano Allegri tira le orecchie alla sua Juventus nonostante il successo sul Genoa, il 13esimo di fila che consente ai bianconeri di restare a -2 dal Napoli. “Non abbiamo sofferto, ma storicamente per la Juve giocare contro il Genoa è difficile: veniamo da un periodo intenso e la vittoria di domenica ha creato un po’ di euforia”, sottolinea il tecnico toscano ai microfoni di Premium Sport.

ALLEGRI: “NON MI INTERESSA DEL RECORD, PENSO ALLA PROSSIMA GARA” – Nemmeno con Antonio Conte la Juve era riuscita a infilare una striscia così lunga di vittorie. “Del record non mi interessa niente, mancano 15 partite, bisogna fare ancora un tot di vittorie. Mi interessa concentrarmi sulla prossima partita, dove avremo qualche problema di punte – replica il tecnico livornese – Dobbiamo cercare di recuperare qualche giocatore, perché c’è bisogno di tutti: su Caceres c’è una sospetta lesione al tendine d’Achille e me ne dispiaccio, speriamo che gli esami evidenzino un danno minore di quello che sembra. Non aveva problemi prima della partita. Quest’incidente purtroppo l’ha fermato, ma speriamo non per tanto. Non sono preoccupato per gli infortunati: Sturaro a preso un colpo contro il Verona e non l’ho voluto rischiare, Asamoah dovrebbe tornare in gruppo, mentre Khedira e Mandzukic vanno valutati giorno dopo giorno. Speriamo di averli per il Napoli: è quasi impossibile, ma proviamo. Ma prima di Napoli, pensiamo al Frosinone. Per vincere i campionati bisogna passare attraverso queste partite, queste vittorie ‘sporche’ e noi venivamo da una partita vinta ‘facile’. I ragazzi volevano questo successo e l’hanno ottenuto”.

“ZAZA DEVE CRESCERE, ERRORI DA NON FARE. MORATA ARRABBIATO? IO PIU’ DI LUI” – Nella prossima trasferta non ci sarà Zaza, squalificato. “E’ entrato con tanta voglia di fare, ma deve rimanere tranquillo e sereno: quando si gioca in una grande squadra bisogna mantenere l’equilibrio sia che si parta titolare sia che si cominci in panchina. Deve crescere, perché questi errori non si devono fare”. E a proposito di singoli Allegri non si sottrae a un commento su Alvaro Morata. “Era arrabbiato per la sostituzione e io lo ero più di lui: forse stasera aveva bisogno di recuperare dopo delle belle e dispendiose prestazioni. Abbiamo degli attaccanti giovani e dobbiamo farli crescere – chiosa l’allenatore bianconero -, ma con calma…”.

CUADRADO: “FAME VITTORIE PUO’ PORTARCI IN ALTO” – “Dobbiamo continuare così, partita dopo partita, provando ad arrivare alla pari allo scontro diretto e fare una grandissima partita. Ora pensiamo al Frosinone, un’altra gara difficilissima, e speriamo di recuperare bene per affrontarla”. Così Juan Cuadrado, decisivo per la vittoria della Juventus sul Genoa, la 13esima di fila per i bianconeri, sempre a -2 dal Napoli. “Noi pensiamo a noi come il Napoli pensa a sé – continua il colombiano ai microfoni di Mediaset Premium- Dobbiamo fare il nostro e cercare di vincere partita per partita. Dobbiamo essere consapevoli che non abbiamo ancora vinto niente e cercare sempre di fare risultato, dobbiamo continuare ad avere questa fame di vittorie che può portarci in alto. Stanchi? Capita a volte, non è semplice giocare tante gare. Abbiamo delle partite per riposare – ha concluso Cuadrado – e il mister cerca di alternare per far rendere tutti al meglio”.
PER CACERES LESIONE AL TENDINE D’ACHILLE – E’ grave l’infortunio di Martin Cacares, uscito in lacrime, sulla barella, nel secondo tempo di Juventus-Genoa. Il difensore uruguaiano ha riportato – è la diagnosi comunicata dalla società bianconera – una lesione al tendine d’Achille, domani gli ulteriori accertamenti.

calcio

serie A
juventus
Protagonisti:

Fonte: Repubblica

Commenti

Questo articolo è stato letto 298 volte