Villareal, Bonera: “Non abbiamo paura del Napoli. Higuain giocatore decisivo anche se intermittente”

Bandera-Villarreal-ok

Di seguito  le dichiarazioni rilasciate dal calciatore del Villarreal Daniele Bonera nel corso della conferenza stampa tenuta quest’oggi nella ‘Ciudad Deportiva’ del club spagnolo;

Affronterai una squadra italiana molto forte quale è il Napoli, che sensazione ti fa?

“E’ sempre bello per me giocare contro una squadra italiana dopo aver militato per tanto tempo nel campionato italiano. Ora sto giocando qui e affrontiamo una squadra importante che sta giocando bene. E’ una team che in estate ha aggiunto giocatori forti e ha cambiato allenatore, nonostante ciò fino a domenica scorsa era primo e soltanto ora si trova in seconda posizione in un campionato difficile come quello italiano”.

Quali sono i motivi del bel campionato degli azzurri finora?

“Sulla grande stagione del Napoli ha influito sicuramente il lavoro del nuovo allenatore che, già lo scorso anno, aveva fatto molto bene in una squadra piccola (con tutto il rispetto) come l’Empoli. A Napoli ha trovato giocatori più forti di quelli che aveva lo scorso anno e ciò lo aiutato sicuramente”.

Che partita ti aspetti giovedì?

“Sarà una partita complicata per entrambe le squadre. Noi stiamo attraversando un buon momento, abbiamo vinto solo 1 a 0 l’ultima di campionato ma abbiamo creato tante occasioni; vogliamo fare bene anche giovedì così da portare la vittoria a casa. Giocando molto in Italia e giocando ora qui mi sono reso conto che non è facile essere quarti in Spagna, anzi, proveremo a migliorare il nostro rendimento. Con la rosa a nostra disposizione possiamo passare anche il turno di coppa”.

Quali sono le qualità principali del Napoli?

“Il Napoli ha una ottima fase difensiva a cui partecipano anche gli attaccanti e, in più, possiede delle individualità che già erano in rosa con Benitez. Credo che loro giocheranno con la formazione titolare senza pensare alla partita di lunedì con il Milan. Il Napoli non vince un titolo importante da tanto ed ora che compete per due trofei non vorrà sottovalutare nessuna partita”.

Che gara sarà, invece, al ritorno?

“A Napoli sarà una partita difficile: i loro tifosi vivono per la partita della domenica, per questo dobbiamo fare un grande match in casa nostra. Sia noi che loro abbiamo una buona fase difensiva, entrambi abbiamo incassato pochi gol finora. Sarà una partita complicata e fare un pronostico è difficile, però speriamo di ottenere un bel risultato facendo una partita molto aggressiva”.

Che futuro vedi per le squadre italiane in Europa?

“Al momento in Europa giocano Roma, Juve, Lazio e Fiorentina ed è normale che ogni squadra vuole arrivare in fondo giunti a questo punto della competizione, soprattutto perché negli ultimi anni le quadre italiane non stanno ottenendo grandi risultati”.

Che giocatore è Higuain?

“Higuain è un giocatore molto forte, tecnico e che mette tanta intensità nella partita. Va un po’ ad intermittenza: può calare per 5 minuti ma, all’improvviso, ti fa una giocata decisiva per il risultato. E’ molto istintivo”.

Com’è visto il Villarreal in Italia?

“Credo che il Villarreal gode di rispetto in Italia, siamo pur sempre la quarta forza del campionato spagnolo. Anche noi rispettiamo loro ma di sicuro non abbiamo paura degli azzurri”.

 

Commenti