Marco Capparella: Giocare con il Napoli è una emozione grande. Non ho una partita che ricordo con affetto specifico perché le porto tutte nel cuore

Durante la puntata del Pungiglione Stabiese è intervenuto in qualità di ospite, l’ex giocatore della Juve Stabia, Marco Capparella. Ecco alcuni passi del suo intervento:

Sono andato via da Castellammare da Primo in classifica, da idolo della tifoseria e da capitano. Chi vuol capir capisca.”

Con queste parole tuona Marco Capparella al Pungiglione Stabiese. L’ex giocatore si racconta e ricorda due ex Juve Stabia ….. Rastelli e D’Ambrosio, lodando le qualità umane e professionali.

Dalla Juve Stabia al Napoli:

“Giocare con il Napoli è una emozione grande. Non ho una partita che ricordo con affetto specifico perché le porto tutte nel cuore”.

De Laurentis?

“Una grande persona ed un grande presidente.”

Chiude il suo intervento con una battuta:

“Della Juve Stabia attuale conosco solo Favasuli, che ci fece goal nel famoso derby contro la Cavese con papera di Soviero. Perdemmo ma quel episodio uscì su “Controcampo”. Almeno ne abbiamo guadagnato in notorietà.”

magazinepragma

Commenti