Vigliotti: “Il punto debole del Villareal è l’ assetto difensivo ma è bravo nel gioco aereo, il top player per gli spagnoli è Soriano”

vigliottiGIANLUCA VIGLIOTTI, giornalista di Telenapoli Canale 34 è intervenuto a FUORI GARA su Radio Punto Zero:“Il Villarreal è come il Napoli nel senso che la formazione titolare la si conosce da due mesi. Giocano sempre gli stessi undici, utilizzano sempre il 4-4-2. L’unico dubbio riguarda Soriano. Il punto debole è l’assetto difensivo. Al Villarreal piace molto giocare ed ha una panchina non lunghissima. Gli spagnoli hanno un ottimo possesso palla, sfruttano molto le corsie esterne per cercare le due punte offensive. Possono soffrire se presi in velocità dietro: sono bravi nel gioco aereo, meno palla a terra. Sarà una partita di altissima intensità. Sono molto curioso di capire quali saranno le scelte di Sarri. Ruiz a Napoli ha avuto problemi perché non ha mai giocato in una difesa a tre, lo spagnolo ha sempre giocato a quattro. Sulla qualità del giocatore non si discute. Ruiz è un ottimo difensore, di sicuro non un top player. Fu un’ottima intuizione di Bigon, ma giocò pochissimo e non lasciò un ottimo ricordo. Il top player del Villarreal è Soriano: parte tutto da lui, imposta, batte i rigori, le punizioni, i corner. È un giocatore fondamentale, è un giocatore che abbina quantità a qualità. Per il Villarreal il quarto posto in Liga è già un traguardo prestigioso. Sulla carta il Napoli è più forte, io personalmente vorrei andare avanti in Europa League perché la rabbia dello scorso anno non è ancora scemata. In attacco punterei su Higuain”.

Commenti
avatar

Tilde Schiavone

Sono una persona che riesce a star bene con se stessa solo se intorno a lei c' è armonia, questo è il motivo per cui cerco di risolvere i conflitti esistenti tra le persone che mi circondano;non amo i gioielli, specialmente quelli costosi, preferisco gli accessori di poco valore; non amo ricevere in regalo i fiori recisi: preferisco ammirarli nei giardini dove compiono il loro naturale ciclo vitale e non nei vasi dove hanno vita breve..Amo il blues,il canto del dolore, e il mio sogno è raggiungere un giorno quei luoghi che lo hanno visto nascere; Amo gli indiani d' america, la loro spiritualità e la loro cultura. non vivrei senza i dolci e la pizza. Sono campanilista, napolista, meridionalista ...maradonista. Adoro gli animali, ritengo che non siano loro le bestie e sono vegetariana. Non mi piace parlare, quel che sento preferisco scriverlo, so esprimermi meglio con una penna in mano anziché dinanzi a un microfono, amo inoltre il folclore della mia terra e cerco, attraverso l' Associazione Culturale Fonte Nova d cui sono Presidente, di preservarlo e diffonderlo ... e duclis in fundo AMO LA MIA NAPOLI, senza se e senza ma, ringrazio Dio perchè ha fatto sì che nelle mie vene scorresse il sangue del Sud!