Villareal, Marcelino: “Contro il Napoli gara da Champions: due squadre con idee di gioco simili”

MarcelinoVillareal

Conferenza stampa di Marcelino García Toral, tecnico del Villarreal ed il terzino Mario Gaspar che presenteranno alla stampa la sfida di domani alle 19 al Madrigal contro il Napoli, valida per l’andata dei sedicesimi di finale d’Europa League

Il Napoli può avere una ripercussione dopo il ko con la Juventus. “Nessuna, sono competitivi e non avrà ripercussioni. Sapeva che giocava in casa della Juventus e sanno di non meritare la sconfitta, così come chi ha visto la partita. Sono poi competizioni diverse”.

Schiererà Areola o Barbosa? “Sono in lista, uno giocherà”

Marcelino sullo stadio e sul confronto.“Mi aspetto un Madrigal che ci spinga, i giocatori lo meritano per quello che stanno facendo. Il turno poteva presentarsi sicuramente più avanti, è superiore anche a dei confronti che stiamo vedendo in Champions”.

Per Gaspar, il Villarreal sta dimostrando grande forza difensiva, il Napoli ha un attacco con nomi come Insigne, Higuain, Hamsik, Callejon. “Sì, sappiamo che in questi turni il gol fuori casa può fare la differenza e dobbiamo difendere bene e con intensità. Saremo molto attenti”. Sono due favorite alla vittoria finale, sembra già una semifinale.“Ci sono squadre come Borussia Dortmund, Siviglia, quindi pensiamo a questo turno e poi ci penseremo alla competizione”.

Per Gaspar, hai una motivazione particolare? “Sicuramente, quando affronti un rivale di grande nome”. Cosa vi aspettate dal Madrigal? “Un grande ambiente, che possa aiutarci nei momenti difficili per conseguire un risultato positivo in vista della sfida del San Paolo”.

Per Gaspar, hai già affrontato il Napoli. Che partita sarà? “Sarà un turno difficile, equilibrato, come nelle precedenti sfide. Arriviamo con grande entusiasmo, sono le partite che tutti sperano di giocare”.

Che tipo di partita si attende? “Lottata, intensa, dinamica, entrambe le squadre cercano il gol con rapidità e poi quando perdono palla sono rapide nel pressare e ripiegare. Io credo che l’idea di gioco sia simile”.

Si affrontano la quarta della Liga contro la seconda della serie A. “Non ci consideriamo inferiori, vedremo la partita come va, partiamo dal 50% di possibilità ed in queste sfide contano i piccoli dettagli, come accaduto proprio al Napoli nella semifinale dell’anno scorso”.

Arriva al Madrigal un Napoli più forte degli anni scorsi. “È una grande squadra, da anni è ai vertici in Italia ed anche in Europa ha fatto bene. L’anno scorso è arrivato alle semifinali, quindi è una squadra da rispettare. Sta giocando bene, ha perso poche partite ed è uno degli avversari più forti che ci potevano capitare. Noi però ce la giocheremo al massimo per passare”.

Adrian convocato, è una buona notizia. “Finalmente torna a disposizione, è un buon momento per gli infortuni, ce ne sono pochi e speriamo si possa continuare così”.

Su Bruno Soriano: “Valuteremo domani mattina, faremo una prova e vedremo se ci sarà

fonte,tuttomercatoweb

Commenti

Questo articolo è stato letto 832 volte