Allegri: “Tagliata fuori l’Inter. Napoli-Fiorentina? Me la godrò, tanto saremo sempre in testa”

Allegri_DMF_8926

Intervistato nel dopo partita di Sky, l’allenatore della Juventus Massimiliano Allegri ha analizzato la prestazione interna dei bianconeri appena sostenuta contro l’Inter. Ecco quanto evidenziato da TuttoJuve.com.

Che partita è stata?

“Abbiamo creato subito diverse occasioni, abbiamo aggredito la partita dandoci una svegliata come ci eravamo promessi. I ragazzi hanno fatto bene, ma nel primo quarto d’ora c’era da capitalizzare. Poi è arrivato il gol subito all’inizio del secondo tempo su rinvio sbagliato. E’ una vittoria in meno in vista dell’obiettivo finale, in più abbiamo tagliato fuori una diretta concorrente”.

Guarderai Fiorentina e Napoli?

“Sì, la guarderò e me la godrò, visto che pur in caso di vittoria del Napoli saremo sempre in testa. Pensiamo a una gara per volta, ora conquistiamoci la finale di Coppa Italia mercoledì a Milano, recuperiamo e pensiamo a questa”.

Come sta Chiellini?

“Niente di grave. E’ uscito in via precauzionale dopo un dolore al polpaccio”.

Da qui a fine stagione quanto conterà la condizione fisica?

“Ma questo lo è sempre. Conta che stiano tutti bene, in modo da poter far girare maggiormente i ragazzi. Questo l’anno scorso è stato importantissimo. L’obiettivo finale, se raggiunto, lo raggiungono tutti e questo è l’importante”.

Hernanes come ha giocato?

“Ha fatto molto bene stasera”.

Marchisio può giocare mezzala con Hernanes?

“Marchisio può fare la mezzala, Hernanes lì può dare molto”.

Siete in grado di alzare il vostro livello tecnico per superare il pressing del Bayern?

“Bisogna lavorare per migliorare ciò, indipendentemente da Monaco, che sarà difficile. Bisogna scegliere bene la giocata e avere maggiore serenità. Loro martedì ci hanno dato molta pressione, abbiamo sbagliato l’uscita per merito loro. Ce la giocheremo come fosse una finale. Se ci mettono le corde bisogna trovare altre soluzioni per vincere”.

Il tuo comportamento nei prepartita fa la differenza. Fai arrivare psicologicamente bene la squadra agli appuntamenti che contano…

“Bisogna migliorare nei finali. Sotto pressione bisogna essere bravi nella gestione. Oggi potevamo gestire nel finale e nella circolazione. Quando sei sotto pressione devi uscirne e quando sei di là devi bucare le linee. Bisogna acquistare ulteriore sicurezza

Commenti