Napoli, quel feeling tra Aurelio e Montella ormai è svanito

Inutile tirare in ballo il passato. Anche perché è passato. Nel calcio, come tutto ciò che succede nella vita, conta il presente e il futuro. E il presente del Napoli si chiama anche Maurizio Sarri. E sicuramente il tecnico toscano farà parte della famiglia azzurra anche per i prossimi campionati. Come si legge sul “Roma”, chissà quante volte Vincenzino Montella si sarà pentito di aver detto di no ad Aurelio De Laurentiis. Il produttore cinematografico se lo sarebbe portato volentieri nel Napoli dopo che l’anno scorso aveva fatto cose straordinarie con la Fiorentina. Anche quando stava discutendo con Sarri per la stesura del contratto gli fece una telefonata.

Dall’altra parte l’ex bomber rispose: “No, grazie”. Forse l’aeroplanino voleva volare alto in qualche altro club. Peccato che, poi, abbia accettato l’offerta di Ferrero per allenare la Sampdoria. Non l’avesse mai fatto. Ora qualcosa si è aggiustato ma si è ritrovato in una situazione non sua che presto vorrebbe lasciare. Qualcuno pensa che se andasse via, Aurelio De Laurentiis sarebbe pronto ad ingaggiarlo. Ma non è così. Quel feeling iniziale sembra ormai svanito. Una volta capito di che pasta è fatta Sarri, diventa difficile farne a meno. L’avvento del toscanaccio ha riportato entusiasmo, fiducia e passione in una piazza che dopo il finale della scorsa stagione aveva deciso di stare lontano dai propri beniamini.

calciomercato.com

Commenti