Il Brescia saluta Corioni con la vittoria. Tre gol alla capolista

Brescia-Crotone 3-0

Marcatori: 35’ Mazzitelli, 57’ Embalo, 72’ Morosini

Ieri l’ultimo saluto a Corioni, nella sua Ospitaletto. Questa sera il Brescia scende in campo per la prima volta senza il suo “pres”, come lo chiamavano tutti. Lombardi con il lutto al braccio per ricordare il numero uno della società per oltre 22 anni e una vittoria da dedicare a Corioni.  Ma l’avversario dell’anticipo della 31ma giornata di serie B è proprio la ritrovata capolista. Il Brescia cerca continuità: dopo due vittorie al Rigamonti è arrivata la sconfitta di Lanciano per un girone di ritorno meno brillante rispetto all’andata: un’altalena che si deve fermare per riprendere la zona playoff.

La partita – Boscaglia contro Juric: due allenatori che puntano molto sulla fase offensiva e che per questa partita si affidano, rispettivamente, allo spagnolo Geijo, unica punta (10 gol in stagione) ed al tridente, con Ricci e Di Roberto e Palladino centrale, quest’ultimo reduce da una doppietta contro l’Ascoli. La prima mezzora scivola via senza grandi emozioni, squadre vivaci, ma pochissime occasioni da gol. Poi il Brescia si accende e va in vantaggio: minuto 35, grande apertura di Morosini, Mazzitelli è bravo ad inserirsi ed a segnare con un gran destro. E’ il terzo gol per il ventenne centrocampista romano in prestito dal Sassuolo. Crotone in affanno e Brescia che attacca: ci prova anche Morosini su punizione, ma il tiro non è preciso. La risposta dei calabresi non arrivo e il tempo si chiude con le rondinelle in (giusto) vantaggio.

Il secondo tempo riparte come si era concluso il primo, con il Brescia in avanti ed Embalo alla ricerca del raddoppio. Il giocatore della Guinea ci riprova poco dopo in contropiede, sprecando una bella occasione: tiro potente, ma la mira è da rivedere. Il Crotone non riesce a reagire e anzi, resta in dieci al 55’ con Capezzi fuori per doppia ammonizione. Poi Embalo si fa perdonare e, su invito di Mazzitelli segna, pescando l’angolino dove Cordaz non può arrivare. Ma non è finita qui: al 72’ arriva anche il gol di Morosini che chiude definitivamente una partita a senso unico. Ad un quarto d’ora dalla fine c’è spazio anche per Andrea Caracciolo, che ha voluto essere della partita a tutti costi per ricordare il suo ex presidente. E l’Airone va anche vicino al gol, ma non riesce a calibrare la mira. Per il Crotone – questa sera mai veramente pericoloso- arriva la quarta sconfitta in trasferta: il Cagliari, che giocherà lunedì contro il Perugia, non può che ringraziare.

Fonte: SkySport

Commenti