Il calcio piange una bandiera, è morto Cesare Maldini

Se n’è andata una bandiera. E’ morto a 84 anni Cesare Maldini, ex giocatore del Milan, Ct della Nazionale italiana di calcio e padre di Paolo, ex terzino rossonero. Ne ha dato notizia, attraverso una nota, la famiglia, annunciando “con immenso dolore la scomparsa di Cesare nella notte tra sabato e domenica”.

Bandiera del Milan – Nato a Trieste nel 1932, dopo aver esordito a 21 anni con la maglia della Triestina è passato al Milan diventandone una bandiera. Tre anni prima, nel 1963, quando in panchina c’era Nereo Rocco, è stato il primo capitano italiano a sollevare al cielo la Coppa dei Campioni. Con i rossoneri ha vinto anche quattro scudetti.

Colonna della Nazionale – Da allenatore Maldini è stato vice di Bearzot ai Mondiali di Spagna vinti dall’Italia nel 1982. Dal 1986 al 1996 ha allenato la nazionale italiana Under 21, con cui ha vinto tre campionati europei e nel ’96 è passato sulla panchina della nazionale maggiore portando gli azzurri ai Mondiali di Francia del 1998. Nel 2001, poi, ha allenato il Paraguay portandolo ai Mondiali di Corea del 2002. Negli ultimi anni è stato anche commentatore sportivo.

Il pensiero di Berlusconi – “Del Milan è stato giocatore, allenatore, osservatore. Il presidente Berlusconi e tutta la Società – scrivono i rossoneri sul proprio sito ufficiale – ne ricordano il carisma, il garbo, il sorriso. Una figura di grandissimo livello che è stata decisiva anche per la Storia della Nazionale, al fianco di Enzo Bearzot, nel corso dei Mondiali di Spagna del 1982”.

Il cordoglio del club rossonero – “La scomparsa di Cesare Maldini, la scomparsa di una parte fondamentale della Storia Rossonera. Il Capitano del primo Milan europeo del 1963 a Wembley, il papà di Paolo, le lettere del Milan anagrammate nel suo cognome. Tutto il Milan, tutte le persone e le figure del Milan sono emozionate e commosse nel vivere e nell’esprimere il cordoglio alla Signora Maldini, ai figli e ai nipoti”, è il commosso ricordo dei rossoneri in un secondo post apparso sul sito ufficiale.

Fonte: SkySport

Commenti