Napoli, si prepara il ricorso contro le 4 giornate di squalifica combinate ad Higuain dal giudice sportivo, si punta a far ridurre la squalifica a due giornate

HiguainFirenzeRicorso in preparazione per il Napoli, verrà depositato al più presto. Il Napoli non ci sta, ed il club azzurro con l’avvocato Grassani sta preparando le carte contro le 4 giornate di squalifica per Higuain, appena confermate dal giudice sportivo. La strategia? Condizionale d’obbligo, ma si dovrebbe puntare sul gesto delle mani addosso all’arbitro. Nella sentenza è scritto che il giocatore ha fronteggiato l’arbitro (gesto irriguardoso), ma nella difesa del Napoli si spiegherebbe che è l’arbitro a fronteggiare Higuain, e quindi il gesto dell’argentino sarebbe istintivo. Non irriguardoso né tantomeno intimidatorio, ma solo un gesto istintivo visto che anche alcuni giocatori avversari si sono mossi verso di lui.

Quindi si dovrebbe puntare sull’atteggiamento di Irrati che per il Napoli fronteggerebbe Higuain e non viceversa, con l’argentino che alzerebbe le mani in modo istintivo. La società dovrebbe provare a dimostrare che anche alcuni giocatori dell’Udinese si sarebbero mossi verso l’attaccante azzurro che quindi non ha avuto alcun atteggiamento di aggressione nei confronti di nessuno (è Felipe il giocatore aggredito secondo il giudice), ma avrebbe soltanto protestato e si sarebbe dimenato perché trattenuto da compagni e avversari durante le vivaci proteste.

Obiettivo? L’annullamento di almeno due giornate di squalifica, togliendo le aggravanti (gesto irriguardoso, ingiurie e atteggiamento aggressivo) e riconsiderando il provvedimento solo verso le reiterate proteste. Borja Valero per un provvedimento simile ebbe lo sconto da quattro a tre turni. La squalifica di Higuain: il Napoli ha pronto il ricorso, e spera nello sconto per poter schierare Higuain almeno nel big match all’Olimpico contro la Roma.

fonte – gianlucadimarzio.com

Commenti
avatar

Tilde Schiavone

Sono una persona che riesce a star bene con se stessa solo se intorno a lei c' è armonia, questo è il motivo per cui cerco di risolvere i conflitti esistenti tra le persone che mi circondano;non amo i gioielli, specialmente quelli costosi, preferisco gli accessori di poco valore; non amo ricevere in regalo i fiori recisi: preferisco ammirarli nei giardini dove compiono il loro naturale ciclo vitale e non nei vasi dove hanno vita breve..Amo il blues,il canto del dolore, e il mio sogno è raggiungere un giorno quei luoghi che lo hanno visto nascere; Amo gli indiani d' america, la loro spiritualità e la loro cultura. non vivrei senza i dolci e la pizza. Sono campanilista, napolista, meridionalista ...maradonista. Adoro gli animali, ritengo che non siano loro le bestie e sono vegetariana. Non mi piace parlare, quel che sento preferisco scriverlo, so esprimermi meglio con una penna in mano anziché dinanzi a un microfono, amo inoltre il folclore della mia terra e cerco, attraverso l' Associazione Culturale Fonte Nova d cui sono Presidente, di preservarlo e diffonderlo ... e duclis in fundo AMO LA MIA NAPOLI, senza se e senza ma, ringrazio Dio perchè ha fatto sì che nelle mie vene scorresse il sangue del Sud!