Torino-Atalanta 2-1: granata salvi, nerazzurri rimandati

TORINO – Con la seconda vittoria consecutiva dopo un periodo di magra, il Torino in pratica conquista la salvezza battendo 2-1 nello scontro diretto l’Atalanta e salendo così a quota 39 in classifica. I bergamaschi, reduci da due successi di fila, si fermano, restano a 36 punti in graduatoria e devono rimandare la festa. Gara non esaltante ed equilibrata all’Olimpico ma se l’Atalanta sbaglia, i granata concretizzano le poche occasioni da rete. Nel primo tempo segna Bruno Peres. Dopo pochi secondi di ripresa colpisce Maxi Lopez. Solo nel finale accorcia Cigarini. Nel recupero espulso De Roon.

TORO A TESTA BASSA – Ventura nel suo 3-5-2 sceglie Maxi Lopez e Belotti per l’attacco con Molinaro e Bruno Peres esterni. In mezzo al campo Obi viene preferito a Baselli e Acquah a Benassi. In difesa rientra capitan Glik e viene confermato Bovo. Reja, privo di Diamanti infortunato, si schiera con una sorta di 4-2-3-1 con Pinilla in avanti e Conti, Kurtic e Gomez dietro. Cigarini e De Roon davanti alla difesa. Parte forte il Torino con grinta ad aggredire subito gli ospiti. Nessuna chiara occasione da gol comunque. L’Atalanta ci mette 10′ per capire cosa fare, poi riesce a rallentare il ritmo con un possesso palla lento a far uscire gli avversari in pressing.


PINILLA SBAGLIA, BRUNO PERES NO – I nerazzurri prendono campo e si rendono pericolosi. Come al 12′ quando Gomez serve in verticale Pinilla ma il cileno ormai defilato e con Padelli in uscita conclude sull’esterno della rete. Al 18′ bravo Dramè al tiro da fuori, col sinistro: Padelli in tuffo salva i suoi. Alla mezz’ora la vera ghiotta occasione del match per i bergamaschi: splendida palla di Gomez dalla sinistra e Pinilla davanti alla porta devia out col destro in spaccata. Il Torino risponde e al primo vero affondo colpisce: Acquah in verticale serve in area Bruno Peres che sbuca alle spalle di Dramè e insacca in diagonale. L’esterno granata sembra non essere in offside per una questione di centrimetri. L’1-0 blocca l’Atalanta e dà vigore al Toro che con Belotti “rischia” il 2-0 ma il potente tiro del centravanti è senza mira.

MAXI LOPEZ A FREDDO – A inizio secondo tempo Reja cambia Conti con D’Alessandro mentre Ventura è costretto a rinunciare ad Acquah per un problema fisico e inserisce Benassi. Ci si attende un’Atalanta alla ricerca del pari ma passano una manciata di secondi di ripresa e il Torino raddoppia colpendo gli avversari a freddo: Stendardo è indeciso su un pallone lungo, Maxi Lopez lo conquista e supera Sportiello in uscita con un tocco d’esterno destro. Un grave errore quello di Stendardo che praticamente segna le sorti dei suoi e regala una gioia a Lopez che non segnava da quattro mesi. I nerazzurri sono ora demoralizzati e non riescono mai a imbastire una degna azione d’attacco. Il Torino d’altra parte sembra in controllo e non rischia mai.

CIGARINI DA’ SPERANZA AI SUOI – Verso la mezz’ora però i bergamaschi si destano dal letargo trascinati soprattutto da Cigarini che al 26′ ci prova con un bel tiro al volo dopo un traversone di D’Alessandro: sul fondo. Reja inserisce anche Gakpè e Borriello per tentare il tutto per tutto, ma a dire il vero i nuovi entrati combinano ben poco. Al 35′ Padelli si immola su una mezza girata di Pinilla ma c’era comunque offside del cileno. Al 37′ si riapre il match: punizione a giro sul primo palo di Cigarini e 2-1. Ora il Torino trema e non riesce più a uscire dalla sua metà campo. Ancora in evidenza Cigarini quando con un’imbucata smarca in area Pinilla ma l’attaccante non aggancia. Il Toro capisce di aver vinto solo nel recupero quando De Roon viene ammonito per la seconda volta lasciando i suoi in inferiorità numerica. Infatti non succede altro e l’Olimpico può festeggiare.

Torino-Atalanta 2-1 (1-0)
Torino (3-5-2):
Padelli 6,5, Bovo 6, Glik 6, Moretti 6, Bruno Peres 6,5, Acquah 6,5 (dal 1′ st Benassi 5,5), Vives 6, Obi 5,5 (dall’11’ st Baselli 6), Molinaro 6, Belotti 6 (dal 28′ st Martinez 5,5), Maxi Lopez 6,5. (28 Ichazo, 13 Castellazzi, 7 Zappacosta, 8 Farnerud, 14 Gazzi, 19 Maksimovic, 21 Silva). All.: Ventura 6.
Atalanta (4-2-3-1): Sportiello 6, Masiello 6, Stendardo 4,5, Paletta 6, Dramè 5, Cigarini 7, De Roon 5,5, Conti 5 (dal 1′ st D’Alessandro 6), Kurtic 5,5 (dal 24′ st Gakpè 5), Gomez 6 (dal 29′ st Borriello 5), Pinilla 5. (1 Radunovic, 3 Toloi, 6 Bellini, 8 Migliaccio, 11 Freuler, 22 Borriello, 28 Brivio, 3 Cherubin, 45 Monachello, 77 Raimondi). All.: Reja 5,5.
Arbitro: Marco Di Bello di Brindisi.
Reti: nel pt 35′ Peres, nel st 1′ Maxi Lopez, 37′ Cigarini.
Espulso: 47′ st De Roon per doppia ammonizione
Ammoniti: Stendardo, Cigarini, Masiello, Baselli e Bruno Peres per gioco scorretto.
Angoli: 6-4 per l’Atalanta.
Recupero: 0′ e 4′.

atalanta

torino fc
serie A
Protagonisti:

Fonte: Repubblica

Commenti