Carpi-Genoa 4-1: storico poker, emiliani più vicini alla salvezza

MODENA – Il Carpi travolge in rimonta il Genoa e pone un’altra pesante pietra sul lastricato che porta alla salvezza. Una vittoria storica quella degli emiliani che mai in serie A avevano segnato più di due reti in una partita. Un 4-1 che punisce più severamente del dovuto la formazione rossoblu che ha finito per pagare cara l’espulsione al 45′ di Izzo. Un rosso che, ancor prima che numericamente, ha menomato psicologicamente la squadra di Gasperini che si è improvvisamente sciolta, arrendendosi in pochi minuti a una squadra evidentemente più motivata.

GASPERINI STRAVOLGE IL GENOA – Dopo la sconfitta di Verona con il Chievo, Castori ha deciso di rivedere la difesa con il rientrante Poli rimesso in mezzo e Letizia preferito a destra a Zaccardo. Gasperini, complici anche gli infortuni occorsi a Perin e, in extremis, a Rincon, ha replicato, invece, stravolgendo il Genoa passato a Reggio Emilia con il Sassuolo. Ha rilanciato in difesa Izzo, ha piazzato a centrocampo Tachtsidis e Laxalt e in avanti ha restituito una maglia a Cerci e Pavoletti.

PAVOLETTI GELA IL BRAGLIA – Complice una tranquilla situazione di classifica, il Genoa ha avuto un approccio molle alla partita ma il Carpi non ne ha approfittato mancando tre buone occasioni con Gagliolo su punizione, Mbakogu e Di Gaudio. Il Genoa si è svegliato, ha preso campo e, alla prima vera occasione, al 34′, è passato: Dzemaili è andato via in area sulla sinistra a Letizia e ha dato un pallone al bacio all’indietro a Pavoletti che lo ha scaraventato sotto la traversa, realizzando così l’11° gol in campionato, il primo dopo tre mesi.

IZZO ESPULSO, UNO-DUE IN 1′ DEL CARPI – Gli uomini di Castori hanno accusato il colpo e, malgrado l’espulsione al 45′ di Izzo per somma di ammonizioni, hanno rischiato di incassare il raddoppio subito dopo: a graziarlo ha pensato Cerci che, a tu per tu con Belec, ha spedito malamente oltre la traversa la palla del 2-0. Il Carpi ha ringraziato e, in pieno recupero, ha ribaltato la situazione in appena 1′ (49′ e 50′): prima ha pareggiato con una bella rovesciata di Di Gaudio su cross dalla destra di Mbakogu e poi ha raddoppiato con un tocco ravvicinato di Lollo su altro assist dalla destra di Pasciuti.

PASCIUTI CALA IL TRIS – Gasperini (espulso al fischio del primo tempo per proteste per ha cercato di rimediare inserendo Fiamozzi e Lazovic al posto di Rigoni e Cerci ma al primo affondo della ripresa (4′) il Genoa ha incassato il 3-1: Di Gaudio dalla sinistra ha centrato per Pasciuti che con un bel rasoterra in controtempo ha infilato di nuovo Lamanna. I rossoblù si sono riversati in avanti ma hanno abbandonato le ultime speranze di rimonta dopo un destro in diagonale a fil di palo di Lazovic su assist di Fiamozzi.

SABELLI CHIUDE I CONTI – Castori ha lanciato nella mischia Lasagna per sfruttare il contropiede ma l’attaccante di scorta non lo ha premiato fallendo tre buone occasioni per il poker, due delle quali davanti al portiere. Dai e dai, però, il 4-1 alla fine è comunque arrivato. A segnarlo è stato un altro subentrato, Sabelli, bravo a riprendere una corta respinta di Lamanna su cross dalla destra di Letizia. Per il Carpi, quindi, festa completa. La strada per la salvezza è ancora lunga ma se mostrerà nelle ultime partite questa stessa intensità ha ottime possibilità di centrare l’obiettivo.

CARPI-GENOA 4-1 (2-1)
Carpi (4-4-1-1): Belec 6; Poli 6.5, Romagnoli 6, Gagliolo 6, Letizia 6.5; Pasciuti 7, Cofie 6.5 (33’st Crimi 6), Bianco 6.5, Di Gaudio 7.5 (16’st Sabelli 6.5); Lollo 7 (7’st Lasagna 6); Mbakogu 6.5. In panchina: Colombi, Daprela’, de Guzman, Mancosu, Suagher, Zaccardo, Verdi, Martinho, Porcari. Allenatore: Castori.
Genoa (3-5-2): Lamanna 6.5; Izzo 4, De Maio 5, Marchese 5.5 (31’st Capel sv); Ansaldi 4.5, Rigoni 6 (1’st Fiammozzi 6) Tachtsidis 5.5, Dzemaili 6, Laxalt 5; Cerci 5.5 (1’st Lazovic 5), Pavoletti 6.5. In panchina: Panico, Oliver Ntcham, Gabriel Silva, Ghiglione, Suso, Donnarumma, Sommariva, Matavz. Allenatore: Gasperini.
Arbitro: Rizzoli di Bologna 5.5.
Reti: 34′ pt Pavoletti, 49′ pt Di Gaudio, 50′ pt Lollo; 4′ st Pasciuti, 41′ st Sabelli.
Note: pomeriggio sereno e caldo, terreno in buone condizioni.
Ammoniti: Gagliolo, Lollo, Izzo, Poli, Mbakogu.
Espulsi: al 46’st Izzo per doppia ammonizione; Gasperini per proteste.
Angoli: 7-3 per il Genoa.
Recupero: 4′; 2′.
Spettatori: 10.000.

serie A

carpi calcio
genoa
Protagonisti:

Fonte: Repubblica

Commenti